Parco Nazionale degli Iblei, Scicli c’è Vertice a Palermo ieri alla presenza dell’assessore Viviana Pitrolo

0
725

Si è tenuto lunedì 12 giugno, a Palermo, il Tavolo Tecnico istituito dall’Assessore Territorio ed Ambiente Maurizio Croce, finalizzato alla istituzione del Parco Nazionale dei Monti Iblei. Si tratta della attualizzazione del Parco cui Scicli decise di aderire nel 2010, con una deliberazione dell’allora consiglio comunale.

Alla conferenza di servizio ha partecipato, in rappresentanza dell’amministrazione comunale di Scicli, l’assessore Viviana Pitrolo.
Entro il 15 luglio i portatori di interessi saranno chiamati a esprimersi e a fare le loro osservazioni per aggiornare e rendere attuale il progetto di Parco che sarà poi trasmesso al Ministero dell’Ambiente. Un gruppo di lavoro ristretto sarà guidato dal Commissario del Libero consorzio comunale di Ragusa, Dario Cartabellotta, presente all’incontro di ieri.
All’ordine del giorno la vecchia perimetrazione, che escludeva del tutto Scicli e la fascia costiera. Il Consiglio comunale, con tre successive delibere, del 2010 e del 2011, chiese di entrare a far parte del Parco Nazionale con il proprio territorio. E’ sempre mancato, tuttavia, un passaggio successivo, ovvero l’accoglimento di tale richiesta da parte del Consiglio Provinciale, ragion per cui Scicli, al momento, è esclusa dal Parco.
Bisogna precisare, intanto, che l’idea stessa di Parco è molto cambiata nel corso degli ultimi anni. Dalla concezione di luogo vincolato si è passati alla nozione di Parco come opportunità di sviluppo del territorio ibleo.
“La volontà, confermata dalla giunta Giannone, di voler includere il territorio di Scicli nel Parco va nella direzione della promozione e tutela del nostro territorio -spiega l’assessore all’urbanistica Viviana Pitrolo-. In partciolare, vogliamo tutelare l’area limitrofa al fiume Irminio, la necropoli di San Biagio, l’area forestale di Mangiagesso, e la Conca del Salto”.
Entro metà luglio, quindi, la definizione della nuova proposta, con capofila il Libero Consorzio comunale ex Provincia di Ragusa. Dario Cartabellotta si è fatto carico in tal senso di proporre una nuova perimetrazione del Parco, che sarà sottoposta al Tavolo Tecnico.
“Auspichiamo che la nostra richiesta di essere inclusi nella nuova perimetrazione sia finalmente approvata -commenta l’assessore Pitrolo-. Non vorremmo che i temi dell’ambiente e della tutela paesaggistica dovessero entrare nell’agenda politica di alcuni solo in vista di scadenze elettorali regionali e nazionali, quasi dovessimo dimenticare che la città -vedasi la vicenda piattaforma rifiuti in contrada Cuturi- è stata tutt’altro che tutelata da alcuni rappresentanti istituzionali in epoca recente”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

2 × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.