L’inchiesta sulle spese dei gruppi. Prosciolti undici deputati dell’Ars tra cui il monterossano Bufardeci

0
959

La Cassazione ha confermato il proscioglimento per deputati regionali, ed ex capigruppo all’Ars, Giulia Adamo, Francesco Musotto, Rudy Maira, Nicola D’Agostino, Nunzio Cappadona, Marianna Caronia, Paolo Ruggirello, Livio Marrocco, Cataldo Fiorenza, Salvo Pogliese e Giambattista Bufardeci, quest’ultimo monterossano, accusati di alcuni episodi di peculato per i rimborsi spesa della Regione.

Contro la decisione del gup la Procura di Palermo aveva presentato ricorso in Cassazione, davanti la sesta sezione penale. Il Pg della Cassazione aveva chiesto l’annullamento del provvedimento del Gup. La Corte ha rigettato la richiesta e la sentenza di proscioglimento è definitiva. La sesta sezione della Cassazione ha rigettato la richiesta della Procura di Palermo di annullare l’archiviazione disposta il 12 luglio del 2016 dal gup Riccardo Ricciardi di 11 deputati dell’Ars accusati di alcuni casi di peculato per i rimborsi spesa alla Regione Siciliana.
Cinque di loro escono definitivamente dall’inchiesta perché erano stati prosciolti da tutti i casi contestati loro, e sono: Francesco Musotto, Nicola D’Agostino, Nunzio Cappadona, Marianna Caronia e Paolo Ruggirello. Per gli altri sei è confermata l’assoluzione da alcuni casi di peculato, ma la loro posizione giudiziaria resta pendente perché ci sono altre ipotesi di peculato per cui li accusava la Procura dai quali non sono stati prosciolti. Sono i parlamentari Giulia Adamo, Rudy Maira, Giambattista Bufardeci, Livio Marrocco, Cataldo Fiorenza e Salvo Pogliese.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciassette − 6 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.