Mobilità Erasmus+ in Romania per alunni e docenti dell’Istituto “Principi Grimaldi” di Modica

0
1731

Attività ecologiche all’aperto, creazione di costumi con materiali da riciclo, corso di primo soccorso, visita a fabbriche e fattorie locali, incontro con le autorità istituzionali della città: queste alcune delle attività svolte da un gruppo di studenti di secondo anno e dai docenti Vanna Pitino, Giovanni Sparacino e Lorenzo Abbate dell’Istituto Alberghiero “Principi Grimaldi” di Modica in trasferta a Toplita nel nord-est della Romania. Il progetto Erasmus+, denominato “Sustainable Consumpion and Production in Social Life”, ha affrontato il tema “Employment and Economy” con una serie di workshop e compiti svolti sia all’interno della scuola ospitante “Miron Cristea”, che all’esterno, come piantagione di alberi, osservazione delle attività manifatturiere locali e dello stile di vita tradizionale del contadino rumeno, full immersion nella natura del luogo, ancora rigogliosa e incontaminata.

Un magazine online sarà il prodotto finale della settimana di scambio, dove verranno raccolti tutti i dati, le proposte e i principi per una produzione e un consumo sostenibile, elaborati dal gruppo di lavoro.
Le attività si sono svolte rigorosamente in lingua inglese, mezzo di comunicazione comune a tutti i partecipanti dei paesi partner del progetto: Polonia, Estonia, Turchia, Italia e Romania. Gli studenti hanno potuto esercitare la lingua anche grazie all’ospitalità in famiglia, esperienza di grande impatto emotivo che ha permesso loro non solo di approfondire la conoscenza della cultura rumena ma anche di rafforzare i legami con i loro pari, superando pregiudizi e acquisendo una maggiore apertura mentale verso culture diverse.
Tutte le competenze acquisite, da quelle educative a quelle linguistiche e comunicative, verranno certificate negli attestati Europass mobility, consegnati a ciascun partecipante a conclusione della mobilità.
Il prossimo appuntamento sarà in Estonia a novembre, con altri studenti e docenti protagonisti di un nuovo incontro per affrontare il tema dell’ambiente e dei cambiamenti climatici e per vivere un’altra straordinaria esperienza di socializzazione e integrazione europea.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

9 + quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.