Costituito a Ragusa l’Organismo di Composizione della Crisi

0
1470

E’ stato presentato l’Organismo di Composizione della Crisi. Ne fanno parte circa 80 commercialisti nella qualità di gestori della crisi, mentre il Referente è Michelino Ciarcià, già Consigliere della Corte d’appello, attualmente presidente della commissione tributaria provinciale di Ragusa.
“L’Organismo di Composizione della Crisi – ha dichiarato Maurizio Attinelli, neo Presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Ragusa – è un’ importante novità in una fase di crisi economica come quella che stiamo attraversando ed in un territorio come quello della provincia di Ragusa basata su una ricchezza creata dalle piccole e medie imprese ed in particolare da quelle

che operano nel settore agricolo. Ciò consentirà a tutti i piccoli soggetti che non possono rientrare nelle disposizioni previste dalla legge fallimentare di ripianare la situazione debitoria, liberarsi dalla pressione di debiti diventati insostenibili riportandoli a quanto effettivamente può essere pagato nella situazione economica attuale pere così poter ripartire da zero e riacquistando un ruolo attivo e il reinserimento nel circuito attivo, senza essere compromessi dal carico dell’indebitamento preesistente”.
L’Organismo di composizione della Crisi è stato presentato nel corso del convegno, promosso dall’Ordine dei commercialisti ed esperti contabili di Ragusa, dall’Ordine degli avvocati di Ragusa e dalla Commerfidi di Ragusa che ha visto la partecipazione attenta di professionisti, piccoli e medi imprenditori, ai quali è rivolto questo strumento.
I lavori sono stati coordinati da Francesca Mazzola, Vice Presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Ragusa.
Hanno preso la parola per i saluti e i ringraziamenti Giorgio Assenza, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Ragusa, Salvatore Barracca, Presidente del Tribunale di Ragusa, Enzo Buscemi, consigliere della Commerfidi e presidente Ascom Ragusa.
Sono intervenuti, Marisa Acagnino, Presidente della VI sezione civile del Tribunale di Catania, l’avvocato Daniele Cassì del Foro di Catania, l’avvovato Giovanni Giurdanella, Foro di Ragusa, Alfio Pulvirenti, Commercialista, componente Comitato direttivo della Fondazione ADR di Roma, Davide Guastella, Dirigente dell’Associazione Sportello criticità bancarie e tributarie”.
Dopo il dibattito ha chiuso i lavori Francesca Mazzola, vice presidente dell’Ordine, che ha ringraziato tutti gli intervenuti per il prezioso contributo sottolineando come “l’Organismo di Composizione della Crisi a breve sarà iscritto presso il registro tenuto dal Ministero della Giustizia, ed inizierà ad operare a pieno regime; il debitore civile ha adesso, uno strumento per affrontare in modo sostenibile il suo indebitamento e gli da la possibilità di reinserirsi all’interno del circuito economico. L’Organismo di composizione della crisi è uno strumento di agevolazione indiretta dello sviluppo delle imprese e dell’economia tutta”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

4 × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.