Pagano si è presentato quale candidato sindaco di Monterosso Almo per la lista civica “Il Paese che vorrei”

0
1784

Per le prossime elezioni amministrative Salvatore Pagano sarà candidato sindaco di Monterosso Almo per la lista “Il Paese che vorrei”, lista civica per un futuro possibile. Sabato scorso, nei locali dell’Auditorium Comunale, in una sala strapiena di amici e simpatizzanti, si è svolta la presentazione della candidatura. Dopo la proiezione di tre video hanno preso la parola due giovani monterossani. Paolo Amato che si è impegnato, anche a nome di tanti altri giovani, a lavorare bene e collaborare attivamente per creare un futuro migliore per Monterosso e Giovanni Pagano il quale ha letto una bella poesia che rappresenta un inno a tutti i giovani.

E’ poi intervenuta Concetta Giaquinta che ha presentato il candidato Pagano come persona molto corretta, dotata di una grande umanità, laboriosa e capace, pronta a dare tutto se stesso per ricostruire Monterosso. Dopo l’amarezza, quattro anni fa, di non essere stato eletto sindaco, non si è abbattuto – ha ribadito Concetta Giaquinta – anzi è stato sempre presente in tutte le manifestazioni ed incontri ed ha collaborato in maniera attiva con i consiglieri di maggioranza. Quella di Pagano è sicuramente – secondo la Giaquinta – una candidatura attesa, conosciuta e maturata nel tempo”. Il candidato sindaco Salvatore Pagano – nel corso del suo intervento molto appassionato – ha parlato dell’attuale amministrazione che in questi quattro anni di governo ha creato tanti debiti e non solo non ha lavorato bene ma non è riuscita ad ottenere tanti finanziamenti che avrebbero fatto ricrescere Monterosso.” La mia candidatura – continua Pagano – nasce non come una imposizione dell’alto, da un accordo di poteri forti, ma dal basso, dai cittadini che hanno apprezzato in questi anni di duro lavoro amministrativo l’impegno e la passione con cui l’ho condotto in mezzo a tante difficoltà. Insieme ai cittadini – continua Pagano – si è voluta costruire una lista civica che va oltre le divisioni ideologiche e partitiche nella nostra comunità , in cui le diverse provenienze politiche non siano dei muri invalicabili, che separano gli uomini, ma piuttosto una ricchezza che costruisce ponti su cui realizzare il bene comune. Se riceverò il consenso dai cittadini – continua Pagano con il suo intervento – sarà importante ripristinare la legalità e la regolarità amministrativa/contabile. Con tanta pazienza e con tanta passione ci possiamo salvare. Coinvolgerò tutti. Abbiamo, come Gruppo, le competenze e la capacità di organizzarci. Ma per realizzare tutto questo saremo costretti a fare tutti dei sacrifici per il bene comune. I giovani, che rappresentano il nostro futuro, devono impegnarsi sodo. Nei prossimi giorni – ha concluso Pagano – verranno contattate tutte le categorie imprenditoriali e professionali per discutere sui loro problemi e cercare di dare una risposta”.

Nella foto un momento dell’intervento del candidato sindaco Salvatore Pagano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

20 − diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.