Tenta di investire i poliziotti con un’auto rubata a Ragusa. Arrestato comisano

0
1351

La Squadra Mobile ha tratto in arresto il comisano Rosario Barone, 32 enne. pluripregiudicato, domiciliato a Ragusa, per tentato omicidio, furto in abitazione, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.

Ieri mattina alle ore 5, gli agenti della Squadra Mobile intimavano l’ALT ma l’uomo alla guida dell’auto immediatamente riconosciuto dagli operatori di Polizia per Barone, accelerava e puntava dritto verso i due tutori dell’ordine costringendo questi ultimi a gettarsi a terra evitando così l’impatto ma rimanendo lievemente feriti. Il fuggitivo tentava altresì di investire anche il terzo poliziotto che poco distante aveva trovato riparo dietro l’auto di servizio. Al fine di far desistere l’uomo dalla condotta criminale veniva esploso un colpo in aria in condizioni di sicurezza ma non sortiva alcun effetto.
Riuscendo a fuggire con l’auto poco prima rubata, Barone si allontanava dalla zona per poi abbandonare la macchina a pochi isolati, dove veniva rinvenuta dalla Squadra Volanti.
Sul posto immediatamente convergevano tutti gli uomini della Squadra Mobile che si appostavano nei luoghi abitualmente frequentati dal fuggitivo e presso le abitazioni di amici, conviventi e familiari.
La Polizia Scientifica effettuava i rilievi sul veicolo provento di furto e presso il garage che anche questa volta era stato aperto con un telecomando idoneo ad aprire diversi tipi di saracinesche.
Dopo poco meno di due ore, gli uomini della Squadra Mobile individuavano il fuggitivo nei pressi di casa della compagna dove l’uomo originario di Comiso stava tentando di trovare rifugio e, peraltro, dove non poteva neanche essere domiciliato proprio perché colpito dal divieto di ritorno nel comune di Ragusa a causa di diversi furti già commessi nel passato con lo stesso modus operandi.
Barone, alla vista degli agenti, tentava nuovamente la fuga a piedi colpendo una donna poliziotto che riportava alcune lesioni ma, veniva prontamente bloccato da un collega e dalla stessa poliziotta che nonostante le lesioni riusciva ad ammanettarlo.
Adesso Barone si trova chiuso in carcere a Ragusa dove attende l’udienza di convalida a seguito dei gravissimi fatti reato commessi e l’autovettura da lui rubata è stata restituita al legittimo proprietario.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

3 − 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.