VICENDA SUPERCAMCOM, ASSEMBLEA PUBBLICA NELLA SEDE TERRITORIALE DELLA CNA DI RAGUSA. ECCO IL DOCUMENTO REDATTO AL TERMINE DEI LAVORI

0
441

Si è tenuta questa mattina, nella sede territoriale della Cna di Ragusa, la prevista assemblea pubblica per discutere sull’accorpamento delle Camere di Commercio di Catania, Ragusa e Siracusa. Numerosi i partecipanti tra cui alcuni parlamentari, nazionali e regionali, molti sindaci e presidenti dei Consigli comunali, diversi rappresentanti delle associazioni

di categoria nonché delle associazioni di base sensibili a questa problematica, oltre a numerosi imprenditori e personalità del territorio. L’occasione è stata utile per approfondire in tutti i suoi aspetti l’attuale stato dell’arte sulla materia. Al termine, è stata condivisa la petizione on line avviata dal parco commerciale Isole Iblee, Antica Ibla, associazione Confronto, Forum dei Ccn del Val di Noto. È stato poi stilato un documento che sarà trasmesso, per una eventuale condivisione e sottoscrizione, a tutti i parlamentari nazionali e regionali della provincia, a tutti i sindaci e ai Consigli comunali tramite i loro presidenti, a tutte le associazioni di categoria e alle varie associazioni sensibili alla problematica. Entro la prossima settimana il documento con tutte le sottoscrizioni sarà inviato al ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, al presidente della Regione, Rosario Crocetta, e all’assessore regionale alle Attività produttive, Mariella Lo Bello, così da fare conoscere l’orientamento di larga parte della comunità.

Questo il testo del documento:

 

A seguito dell’ASSEMBLEA PUBBLICA tenutasi sabato 18 febbraio 2017 su iniziativa della CNA di Ragusa, per avviare un  confronto aperto e costruttivo sull’accorpamento delle Camere di Commercio di Catania, Ragusa e Siracusa, con la presenza e il contributo di tutti coloro che hanno scelto di partecipare, 

PRESO ATTO dei contenuti emersi dal dibattito, che ha registrato gli interventi di Parlamentari, di Sindaci e Presidenti dei Consigli Comunali, di rappresentanti delle Organizzazioni di Categoria, di Associazioni, di Centri Commerciali, di singoli imprenditori e personalità,

REGISTRATA la volontà pressoché unanime manifestata in ordine alla necessità di una rivisitazione dell’accorpamento in corso fra le Camere di Commercio di Catania, Ragusa e Siracusa,

RITENUTO che, per favorire l’approfondimento della questione e la ricerca di soluzioni che non mortifichino gli interessi e le attese della imprese del territorio Ibleo, occorrono tempi non brevi e comunque compatibili con i termini fissati dal decreto legislativo n.269 del 25/11/2016 ed utili fra l’altro per conoscere i pronunciamenti del TAR di Catania sui ricorsi già presentati,

I SOTTOSCRITTORI DEL PRESENTE DOCUMENTO

AUSPICANO

un ulteriore congruo rinvio della seduta del nuovo consiglio camerale prevista per il prossimo 28 febbraio;

 

CHIEDONO

la rivisitazione dell’accorpamento delle Camere di Commercio e delle relative procedure propedeutiche; 

 

SOLLECITANO

– l’intervento solidale ed unitario nelle competenti sedi istituzionali da parte dei Parlamentari nazionali e regionali al fine di creare tutti i presupposti necessari per l’accoglimento della richiesta di cui sopra;

– la mobilitazione dei Sindaci e dei Consigli comunali a sostegno della richiesta stessa;

 

INVITANO

– le Imprese del territorio ibleo a sottoscrivere la petizione via web promossa sul sito www.petizionecamcom.it

– i Cittadini ad aderire al sondaggio avviato attraverso lo stesso sito.

 

Il tempo rimasto per far valere queste posizioni è brevissimo. Il territorio faccia sentire alta la propria voce prima che sia troppo tardi!”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

due × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.