Due randagi di grossa taglia tentano di aggredire due persone a Modica

3
899

Due cani randagi meticci di cui uno di grossa taglia si aggirano nella zona di contrada Tre Casucce Torre Rodosta e hanno già tentato di aggredire tre persone in queste ore. Solo il provvidenziale intervento della polizia locale, intervenuta dopo le segnalazioni dei residenti, ha scongiurato il peggio. Nel mirino dei due randagi erano finiti un runner e una residente, a distanza ravvicinata.

La donna ha fatto in tempo a rientrare in casa alla vista dei cani che stavano correndo verso di lei, mentre il runner ha trovato scampo nel piazzale recintato di una casa vicina di cui ha chiuso il cancello per tenere fuori i cani, che si sono allontanati alla vista della pattuglia della polizia locale. I due agenti hanno individuato la casa in cui i 2 cani pare abbiano eletto il loro rifugio: si tratta di una abitazione sfitta e con affisso il cartello «Vendesi». I due agenti hanno chiuso il cancello della casa ma i due randagi pare entrino ed escano lo stesso da un foro nella recinzione della casa, come si è reso conto poco dopo a sue spese un altro runner, che, per sua fortuna, se l’è cavata solo con un grosso spavento. L’uomo è stato quindi scortato a passo d’uomo per quasi un chilometro dall’auto della polizia locale per evitare possibili e ulteriori rischi.

La situazione è monitorata dal comando ed è probabile che nelle prossime ore venga interessata una ditta specializzata in accalappiamento cani randagi per eliminare il rischio concreto per residenti e passanti. La strada è peraltro molto frequentata non solo dai residenti, ma anche da altre persone che vi passeggiano o fanno la corsa. E’ dunque opportuno prestare la massima attenzione fino a quando il problema non sarà risolto in maniera definitiva.

3 Commenti

  1. Onore al merito della polizia locale che è prontamente intervenuta, ma non si può sperare nella fortuna e attendere l’attivarsi di una ditta specializzata mentre nel frattempo il rischio di aggressione rimane presente.
    E se qualche malcapitato restasse vittima dei due pericolosissimi randagi?

  2. Anche i cani scappano quando vedono una pattuglia….
    Ora mi domando se un giorno(speriamo mai) il cane che la conteadimodica ha reinserito nel proprio habitat dovesse mordere qualcuno chi sarebbe ritenuto responsabile????
    Ci vorrebbe una bella riorganizzazione di tutto il percorso dal recupero di un cane randagio all’adozione(passando per il canile),capisco che è dura ma ci vuole.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

nove − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.