Domenica all’ex Enal la sfida che può decidere il campionato, l’Asd Città di Ragusa affronta il Real Città di Paternò

0
489

E’ la partita delle partite. Quella che può decidere un’intera stagione. Domenica 19 febbraio, alle 15, allo stadio Gianni Biazzo (ex Enal) di via Archimede a Ragusa ci sarà lo scontro al vertice nel girone D del campionato di Promozione. L’Asd Città di Ragusa e il Real Città di Paternò incroceranno i guantoni della sfida per stabilire quale sarà la squadra a guidare lo schieramento e, soprattutto, quella che si potrà involare verso la fase finale della stagione al primo posto con ragionevole possibilità,

se tutto andrà liscio, di potere essere promossa direttamente nel massimo campionato regionale, quello di Eccellenza. Una gara molto attesa per gli azzurri che hanno riguadagnato la testa della classifica ottenendo i tre punti, domenica scorsa, in seguito al ritiro dell’Adrano e approfittando del pareggio tra le dirette inseguitrici, Atletico Catania e Paternò, con quest’ultima formazione che, per questo motivo, ha dovuto rinunciare al ruolo di prima della classe. “Ci stiamo preparando con meticolosità e attenzione – sottolinea l’allenatore del Città di Ragusa, Calogero La Vaccara – certo non vogliamo ripetere il primo tempo della prestazione con l’Atletico Catania quando siamo entrati in campo con le gambe troppo molli e abbiamo concesso parecchio all’avversario. Il Real Paternò, se possibile, è ancora superiore alla squadra di Proto e ci vorrà il miglior Città di Ragusa per averne ragione. Non voglio fare nessun tipo di ragionamento ma penso soltanto a questa sfida che può davvero rivelarsi risolutiva, almeno per questa fase della stagione. Ed ecco perché i ragazzi sanno che non possiamo sbagliare”. La formazione iblea, però, dovrà fare i conti con alcune assenze di peso. A cominciare da quella di Gaspare Pellegrino che risulta essere squalificato dopo l’espulsione subita proprio in occasione del match con l’Atletico Catania. E’ in dubbio, poi, l’utilizzo del forte difensore Vindigni. La Vaccara deciderà soltanto all’ultimo momento se schierarlo oppure no in base alle condizioni di salute del giocatore. Assenti anche Conti e Brullo per l’infortunio che non hanno ancora smaltito. Mentre tutti gli altri altri sono disponibili, compresi i recuperati Zocco e Manfrè oltre al portiere Taranto. “Naturalmente – sottolinea il direttore generale della società azzurra, Massimiliano Vitale – ci attendiamo il pubblico delle grandi occasioni. Speriamo davvero che possa essere una festa di sport senza alcun tipo di polemiche. Vinca il migliore. Ragusa ha bisogno di tornare a respirare calcio di qualità e noi ce la stiamo mettendo tutta, pur tra mille difficoltà, affinché questo possa accadere. E’ naturale che risulta indispensabile adoperarsi nella maniera migliore per tagliare i traguardi più prestigiosi. E il match di domenica prossima è di certo uno tra questi. Faremo, come sempre, del nostro meglio per riuscire a gestire l’evento nella maniera migliore. Ho visto i ragazzi molto concentrati. Sono consapevoli che dovranno fare il massimo per centrare l’obiettivo”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

17 + sedici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.