Modica, Pd e Sel: “Il sindaco mantenga l’impegno con gli operatori ecologici”

2
880

Il sindaco di Modica ha chiesto al Consiglio comunale di anticipare di otto giorni, dal 21 al 13 di febbraio, l’esame del Bilancio preventivo 2016. La richiesta, che contrasta con la normativa che fissa in 15 giorni il tempo a disposizione dei consiglieri per l’esame dello strumento finanziario, è stata accolta dal Partito Democratico e da Sel ad una condizione: che il primo cittadino s’impegnasse, per iscritto, a liquidare le spettanze arretrate degli operatori della Nettezza Urbana che, negli ultimi cinque mesi, hanno percepito solo il 40 per cento dello stipendio.

L’incontro, avvenuto la sera del 10 febbraio, è stato accesissimo e, in un primo momento, il Sindaco ha fatto resistenza dichiarando di non voler assumere alcun impegno per iscritto. Successivamente, però, si è convinto, per cui gli operatori ecologici hanno assistito alla sottoscrizione del seguente testo:

« Con la presente l’Amministrazione si impegna, appena introitate le somme del fondo di solidarietà comunale, a disporre i primi mandati in favore della Ditta I.G.M. a saldo della cessione di credito e dei decreti ingiuntivi».

Solo con questa garanzia il Partito Democratico e Sel hanno accettato di anticipare l’esame rispetto alla data stabilita in conferenza dei capigruppo.

“E’ giusto evidenziare – dicono Pd e Sel – che la legge prevede che il bilancio preventivo sia approvato, ogni anno, entro il 30 aprile e che l’Amministrazione, in questo momento, è in ritardo di quasi 10 mesi. Se il sindaco avesse davvero a cuore il bene della città, il futuro degli operatori ecologici, dei dipendenti delle cooperative e delle partecipate nonchè la salute delle casse dell’Ente, non staremmo ancora a discutere, in pieno 2017, della data in cui approvare il preventivo 2016. I consiglieri del Partito democratico e di Sel hanno deciso di superare questa sorta di prevaricazione del Consiglio comunale solo per tutelare l’interesse delle famiglie degli operatori interessati. E perché è giusto che il sindaco capisca quali sono i reali interessi della città”.

2 Commenti

  1. A Palazzo San Domenico si intravedono i morti che camminano! Si finieru i fazzulittedda ri Don Vattulu! Ora s’abballa sinnucu!

  2. Caro Sindaco quando iniziò la ditta Puccia già dalla prima settimana ha dato € 500 di acconto agli operatori ecologici, poi x i primi otto mesi ha anticipato sempre la ditta..Adesso la nuova ditta non vuole anticipare neanche i tre mesi che gli toccano per legge e voi caro Sindaco acconsentite..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

due × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.