IL TAR DA’ RAGIONE ALL’ACIF SULLA PIATTAFORMA DI CUTURI, LA SENATRICE PADUA: “ORA IL COMUNE DI SCICLI SI ATTIVI PER DECIDERE COSA FARE AL FINE DI RASSICURARE LA COMUNITA'”

0
347

“Dopo che il Tar ha dato ragione all’Acif per la sospensione della Via e della Vas in relazione al progetto di ampliamento della piattaforma rifiuti da 200 mila tonnellate in contrada Cuturi, è opportuno che l’Amministrazione comunale di Scicli si muova e si attivi nella maniera più rapida per fare in modo che la comunità locale possa rimanere tranquilla rispetto a una vicenda che ha suscitato grande preoccupazione nei mesi scorsi per le ricadute negative

riguardanti l’ambiente oltre che per i potenziali rischi concernenti la salute. Una vicenda che, evidentemente, per quanto abbiamo avuto modo di apprendere, non è ancora conclusa”. E’ la senatrice del Pd, Venera Padua, a sostenerlo sollecitando la Giunta Giannone a mobilitarsi il prima possibile perché si ottengano quelle risposte che i cittadini di Scicli si attendono. “Da parte mia, così come ho già fatto in altre occasioni – continua la senatrice Padua – sono pronta a mettermi a disposizione nell’ambito del ruolo istituzionale di competenza. Ma ora che Scicli può contare su un’Amministrazione comunale è bene che la stessa faccia capire come intenda agire, magari invitando il neopresidente del Consiglio comunale a convocare una seduta straordinaria del civico consesso per discutere della pressante problematica, allo scopo di assicurare le urgenti risposte a tutto il territorio così come è indispensabile che accada per un caso così delicato. Sul fronte ambientale, ma non solo, perché parliamo di una realtà, Scicli, che ha deciso di puntare sulla valorizzazione dei beni ambientali e culturali oltre che sulla promozione turistica, la nostra città non può permettersi assolutamente passi indietro”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

tredici − tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.