I comunicati banali e strumentali del M5S di Modica. Riceviamo e pubblichiamo

0
473

“Modica come Napoli, Salerno, Palermo e altre città del Sud Italia, tristemente famose per questi tragici eventi, che si ripetono, purtroppo, di anno in anno nell’indifferenza di tutti e in particolare delle amministrazioni che invece dovrebbero porre un limite a tali comportamenti”. Voglio partire da questa frase riportata nel comunicato stampa inoltrato nelle scorse ore dal Movimento 5 Stelle di Modica per fare un’analisi contrastante al documento

che di per se ha il tenore di volere fare politica e fare polemica cavalcando la disgrazia di un ragazzino. Il M5S, con un comunicato, a quanto ne so, non firmato da alcuno(quindi potrebbe scriverlo chiunque), arrivata a sostenere che la colpa di quanto accaduto al 16enne tunisino è del sindaco. Io non intendo essere l’avvocato di Abbate, me ne guarderei bene, ma, come cittadino, non posso esimermi dal dire che il comunicato stampa è troppo banale e strumentale. Credo, infatti, che anche se ordinanza ci fosse stata, la vicenda non era prevedibile a mano che i grillini non leggano ciò che è riportato dalle testate giornaliste su come si siano svolti i fatti. Come leggo nei commenti di un “simpatizzante a 5 stelle, “dare la colpa all’amministrazione per quanto successo al povero ragazzo” è assolutamente “meschino”. “Non credo – si legge nel post – che rispecchi il nostro movimento, M5S, la strumentalizzare di un fatto così grave”. Parlare, addirittura, di una città in cui “il degrado ha superato ogni limite” è assurdo visto che chi viene a visitare Modica ha tutt’altra opinione tanto che in molti, poi, scelgono di acquistare casa. “Intensificare i controlli e forse, magari, si sarebbe potuta evitare una tale simile tragedia”. I grillini modicani dovrebbero sapere che la Prefettura e la Questura di Ragusa hanno disposto e risultano eseguiti controlli certosini, con tanto di relazioni richieste dai due organismi. “È da tre anni e mezzo che l’amministrazione Abbate non fa altro che spendere e spandere soldi pubblici in fuochi d’artificio e luminarie per ogni evento, facendo cadere nella banalità qualunque festa – si legge ancora”. Ecco la strumentalizzazione: che centrano i fuochi d’artificio con la tragedia del ragazzino?
Un passaggio leggibile e condivisibile lo troviamo nel comunicato, perché è una proposta: “Il M5S Modica, alla luce di ciò, chiede al sindaco di mettere in atto azioni di sensibilizzazione, in ogni campo e ad ogni occasione”.
Volevo concludere precisando che personalmente ho simpatia per i 5 Stelle ma mi trovo spiazzato quando leggo questi documenti banali, infantili e, ripeto, strumentali. Colgo l’occasione per fare gli auguri al 16enne vittima dell’incidente la sera di Capodanno.

Vincenzo Ricca

Ecco il documento del M5S

Abbiamo appreso con stupore e sgomento la notizia che anche a Modica i ‘botti di Capodanno’, come in altre città, hanno provocato i loro gravi danni. Modica come Napoli, Salerno, Palermo e altre città del Sud Italia, tristemente famose per questi tragici eventi, che si ripetono, purtroppo, di anno in anno nell’indifferenza di tutti e in particolare delle amministrazioni che invece dovrebbero porre un limite a tali comportamenti. Ciò che è successo a Modica, col grave ferimento di un ragazzo che ha perso una mano e un occhio, a causa dello scoppio di un petardo, è il segnale che il pericolo e il degrado in città ha superato ogni limite. Come in altre città virtuose anche a Modica, se solo si fosse voluto, si sarebbe potuto emanare un’ordinanza sindacale per vietare i ‘botti di fine anno’, alla pari di comuni come Ragusa e Scicli, intensificare i controlli e forse, magari, si sarebbe potuta evitare una tale simile tragedia. Purtroppo a Modica, con questa amministrazione comunale, è diventata prassi il ricorso alle cosiddette ‘bombe’, tant’è che ogni occasione è buona per dimostrare agli altri quanto i modicani sono bravi a ‘sparare’ i fuochi d’artificio. È da tre anni e mezzo, infatti, che l’amministrazione Abbate non fa altro che spendere e spandere soldi pubblici in fuochi d’artificio e luminarie per ogni evento, facendo cadere nella banalità qualunque festa. Scelte banali che non pensiamo siano educative e utili a nessuno, né specialmente servano a promuovere l’immagine della nostra città dove, ormai, in interi quartieri la sicurezza è diventata un optional. Il M5S Modica, alla luce di ciò, chiede al sindaco di interpellare gli organi preposti per intensificare i controlli in tutti i quartieri e zone della città e nello stesso tempo di mettere in atto azioni di sensibilizzazione, in ogni campo e ad ogni occasione, per evitare che si ripetano fatti gravi come quello di Capodanno, invitando la cittadinanza a vivere le festività nel rispetto dell’evento e non nel ‘boom’ più sfarzoso.

Movimento 5 Stelle Modica

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

nove + 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.