Archivio Tag: carmelo di stefano

Archiviato dal Gip il procedimento a carico di 9 consiglieri comunali di Pozzallo

Il Gip del Tribunale di Modica, Elio Manenti, ha  archiviato  il procedimento penale nei confronti di nove consiglieri del gruppo di minoranza al consiglio comunale di Pozzallo in carica il 12 maggio 2010, sui quali pendeva l’accusa di di abuso d’ufficio in concorso. La denuncia era stata presentata dall’allora aspirante consigliere comunale Carmelo Di Stefano, già assessore ai Lavori Pubblici, che è stato patrocinato dall’avvocato Enzo Galazzo, al quale, nella seduta inquisita, sarebbe toccato di essere integrato tra i venti componenti la civica assise, quale primo dei non eletti del suo partito di maggioranza, a seguito delle dimissioni di un collega, Giuseppe Giudice . Nella seduta in questione l’ordine del giorno dell’esecutivo cittadino pozzallese, nei fatti, prevedeva al primo punto l’argomento relativo proprio alla la surroga del Di Stefano, che però, non fu trattato subito come primo punto.

Pozzallo, immediata reazione del MpA a Ninella Azzarelli

“Replicare a Ninella Azzarelli, la quale, è bene precisare, è diventata consigliere comunale non in prima battuta, ma a seguito di ripescaggio – dichiara il Capogruppo MPA di Pozzallo Carmelo Distefano – sarebbe anche inutile, ove il contenuto della sua nota letta in Consiglio comunale e inviata a tutte le testate giornalistiche, non risultasse palesemente ridicolo e autoreferenziale. Azzarelli, dopo aver fatto parte della maggioranza per 58 mesi, ora, a 45 giorni dalle elezioni amministrative, vorrebbe convincere se stessa e gli altri di essere stata “folgorata sulla strada di Damasco”.

“Oggetti smarriti”. Presentata la nuova silloge di Carmelo Di Stefano al Caffè Letterario Quasimodo di Modica

“Sono certo che la migliore poesia arriva con le parole giuste, con le giuste pause e con i silenzi giusti”. Così Carmelo Di Stefano ha salutato i numerosi amici intervenuti alla presentazione della sua nuova silloge “oggetti smarriti” al Caffè letterario “S. Quasimodo”. A presentare il poeta Valentina Raffa, giornalista della Sicilia, Annalisa Di Stefano, figlia del poeta e curatrice della prefazione della raccolta di poesie,

MODICA. SABATO LETTERARIO DEL CAFFE’ QUASIMODO DEDICATO ALLA POESIA DI CARMELO DI STEFANO E ALLA SUA ULTIMA RACCOLTA “OGGETTI SMARRITI”

La poesia di Carmelo Di Stefano sarà al centro del XIV appuntamento del Caffè Letterario Quasimodo che si terrà sabato 11 febbraio, alle ore 17,30, al Palazzo della Cultura, nell’ambito dei “sabati letterari” della VI stagione culturale 2011-2012 organizzata dal circolo modicano. La serata, dopo l’introduzione di Elia Scionti, vedrà la presentazione dell’ultima raccolta di poesia di Di Stefano, “Oggetti smarriti”, che sarà illustrata dalla curatrice della prefazione Annalisa Di Stefano, mentre la giornalista Valentina Raffa curerà una intervista con l’autore. A interpretare le poesie del poeta modicano saranno Ernesto Ruta, Giovanna Drago e Alessandra Pitino. Il gruppo Thelonious eseguirà degli intermezzi musicali. Di Stefano è un poeta che scrive sia in lingua che in dialetto – afferma Domenico Pisana, Presidente del Caffè Letterario Quasimodo,

Pozzallo. MpA pesantissimo contro il consigliere comunale Pino Asta

Dura presa di posizione del capogruppo consiliare dell’MpA di Pozzallo, Carmelo Di Stefano, nei confronti del collega Pino Asta. “L’approvazione del Consuntivo 2010 è stata l’occasione – dice – ancora una volta, per registrare lo show del consigliere Asta, che in questi ultimi quattro anni ha cercato sempre di trasformare l’aula consiliare in un teatro del tragicomico. L’annuncio della sua candidatura alla corsa a sindaco della città è stato il prologo; l’epilogo sarà l’inevitabile smentita di chi lo ha lanciato nell’agone per tirargli la volata, ben sapendo che non ha alcuna chance per concorrere alla carica di primo cittadino”. La dura replica del capogruppo dell’MpA Carmelo Di Stefano è fatta di accuse dure, pesanti come macigni, “soprattutto nei confronti di chi da tempo si erge a censore ed accusa

Pozzallo: Ricostruito plenum del Consiglio Comunale. Plauso dell’Amministrazione

L’Amministrazione comunale di Pozzallo plaude al ricostituito plenum del Consiglio comunale e ringrazia i consiglieri di maggioranza per avere superato brillantemente l’ostruzionismo reiterato dell’opposizione che ha fatto ricorso ad ogni mezzo, compreso quello di non farsi consegnare l’avviso di convocazione del Consiglio comunale, atto antidemocratico che avrebbe costruito un precedente pericoloso per la democrazia consiliare.

Interviene l’assessoratore regionale agli Enti Locali per ripristinare il plenum al consiglio comunale di Pozzallo

L’Assessorato Regionale agli Enti Locali ha invitato il Presidente del Consiglio comunale di Pozzallo, Fabio Aprile, a riconvocare per la quarta volta il Consiglio Comunale per la surroga del dimissionario consigliere comunale Giuseppe Giudice al fine di ripristinare il plenum del consiglio comunale, di 20 consiglieri. Stamattina il presidente Aprile, accompagnato dal Comandante della polizia municipale, Luigi Bottaro, ha incontrato il Dirigente Generale del Dipartimento delle Autonomie locali, Luciana Giammanco, con la quale sono stati concordati i passaggi per ripristinare la legalità ed il plenum del consiglio comunale di Pozzallo. Precedenti contatti telefonici tenuti dal Segretario comunale, Bella,

Comiso: Arrestato 30enne vittoriese per violenza, lesioni e minacce ad agenti di polizia

Violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Di queste accuse deve rispondere un 30 enne vittoriese pregiudicato Carmelo Distefano, a seguito di una pesante reazione nel corso di un controllo da parte degli agenti di Polizia di Comiso.
Questi, stavano elevando una contravvenzione al proprietario della vettura fermata, un amico del Di Stefano con ciu si trovava in compagnia.
Il vittoriese è intervenuto reagendo veemente offendendo le forze dell’ordine.

In primo piano