Archivio Tag: banconote false

Marina di Ragusa. Compra pomodori con banconota falsa, scoperta e denunciata.

dscf67832

I carabinieri della stazione  di Marina di Ragusa hanno denunciato una 34enne livornese, ma residente a Noto, per aver truffato un agricoltore ragusano pagandolo con una banconota falsa. La donna, una mattina di fine giugno, era di passaggio per le campagne di Marina insieme a un’amica a bordo di una Fiat Punto, forse solo per una scampagnata, forse con finalità delinquenziali, visti i suoi numerosi precedenti per reati contro il patrimonio.

Ragusa. Ordina pane e focacce e paga con monete false: Polizia di stato denuncia pregiudicato

I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno denunciato in stato di libertà un ventiquattrenne, pregiudicato ragusano, per la spendita di monete false.  Nella tarda mattinata, infatti, una telefonata giunta al 113 ha segnalato la spendita di monete false avvenuta come mezzo di pagamento presso un panificio sito nei pressi di via Lombardia, a Ragusa. La tempestiva segnalazione e l’immediato intervento della Volante sono stati determinanti: il soggetto che si era poco prima allontanato dall’esercizio commerciale in questione aveva acquistato del pane e delle focacce, pagando con una cartamoneta falsa di 50.00 euro, ottenendone in cambio il resto di circa 45.00 euro.  A quel punto, il titolare del panificio avvedendosi di alcune anomalie, verificava la validità della banconota con l’apposito macchinario di cui era in possesso, il tempo utile di andar fuori dal negozio e vedere che il giovane si era allontanato a bordo di una vettura BMW Coupè di colore scuro, di cui riusciva a carpire il numero di targa.

Trovati con banconote false. Modica, il giudice li assolve

Carbonaro Noè 09.06.1968 TorinoMentre sono in attesa di comparire davanti al Gip a seguito dell’arresto operato dalla Polizia Stradale il 25 dicembre scorso(trasportavano 22 chili di marijuana all’interno di un camper), Noé Carbonaro di 45 anni, modicano, ma originario di Torino, e la compagna ucraina Anzhela Surina di 28 anni, incassano un’assoluzione. Erano stati, infatti, già arrestati insieme l’otto giugno del 2011 dalla polizia di Modica nel corso di un’operazione tendente a bloccare la circolazione in città di banconote false di diverso taglio, ad opera di ignoti. I due erano stati trovati nell’abitazione dell’uomo in possesso di banconote di vario taglio, per circa trecento euro, risultate false.

Spendita di banconote false. Chiesto il giudizio immediato per uno sciclitano

soldi tagliatiLa Procura della Repubblica di Modica ha chiesto al Giudice dell’udienza preliminare, l’emissione del decreto di giudizio immediato nei confronti di Filippo Conduttore, 58 anni, vittoriese ma residente a Scicli, in atto agli arresti domiciliari, accusato di spaccio di banconote false. A seguito di indagini dirette dal Sostituto Procuratore, Gaetano Scollo, coordinate dal Procuratore Capo, Francesco Puleio, e’ stato accertato che l’uomo,

Pozzallo, aveva circa 9 mila euro di banconote false proveniente da Malta. Arrestato

soldi tagliatiPortava da Malta, quasi novemila euro contanti false. E’ stato arrestato e ammesso ai domiciliari. Filippo Conduttore, 58 anni, originario di Vittoria ma residente Scicli era stato bloccato e controllato nella sala arrivi/partenze del varco doganale del Porto di Pozzallo, immediatamente dopo essere arrivato nel territorio dello Stato Italiano proveniente da Malta. E’ stato accusato di spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate. Secondo gli inquirenti, l’uomo con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, al fine di metterle in circolazione,

Tornano a circolare banconote false a Modica. Una da cento euro spesa in una ricevitoria

soldiTornano i falsari di banconote in città. Ieri mattina è stata consegnata una banconota da cento euro al gestore di una ricevitoria di Modica Centro, da un uomo che ha effettuato un acquisto di alcuni euro per pagare con cento e avere in cambio il resto, quindi si è allontanato tranquillamente. E’ stato veloce poiché il tabaccaio si è reso immediatamente conto che il denaro aveva qualcosa di diverso dalla normale banconota. E’ uscito all’esterno per fermare l’avventore ma questi si stava già allontanando a bordo di un’auto. L’uomo è riuscito ad annotare il numero di targa.

POZZALLO: FERMATO UN MALTESE DALLA GUARDIA DI FINANZA MENTRE TENTAVA DI IMPORTARE ILLECITAMENTE DENARO CONTANTE. SEQUESTRATI 13 MILA EURO

Il monitoraggio del denaro contante è un’attività fondamentale per la Guardia di Finanza in quanto consente di prevenire il riciclaggio l’evasione fiscale e in generale i reati economici.
La normativa antiriciclaggio parla chiaro: in caso di viaggi all’estero, la soglia massima di denaro contante che e’ possibile detenere sulla persona e’ di diecimila euro e tutto ciò che eccede tale somma va dichiarata alla dogana.

SCOPERTO UN GIRO DI SOLDI FALSI A MARINA DI RAGUSA: DUE ARRESTI.

Nella serata di ieri, al termine di accertamenti, militari della Stazione Carabinieri di Marina di Ragusa hanno tratto in arresto in flagranza del reato di spendita di monete falsificate due braccianti agricoli tunisini residenti a Santa Croce Camerina.. Si tratta di Ali Khadoum, 35enne, pregiudicato, e Dergala Sadok, 42enne, incensurato.

Spendita di banconote false tra Vittoria e Santa Croce Camerina. Domiciliari per una niscemese

E’ stata ristretta agli arresti domiciliari una niscemese di 43 anni di Niscemi. Si tratta di Giovanna Pisano, per aver  speso banconote false in diversi negozi di Vittoria e Santa Croce Camerina. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Ragusa.

VITTORIA : Arrestato extracomunitario pregiudicato per spaccio, e detenzione di banconote falsificate.

I Carabinieri della Compagnia di Vittoria sono stati impegnati in un servizio di controllo del territorio nel centro abitato di Vittoria. Il servizio, finalizzato alla prevenzione e contrasto dei reati inerenti lo spaccio di sostanze ha visto impegnati i militari dell’Aliquota Radiomobile che unitamente a personale della squadra volanti del Commissariato di P.S. di Vittoria, hanno notato un cittadino extracomunitario avvicinato con fare sospetto da altri stranieri. Dopo qualche minuto di osservazione i militari e gli agenti hanno bloccato l’uomo, poi identificato in Monsouri Moez, tunisino 29enne, domiciliato a Vittoria,

In primo piano