Share

“Assumere i 19 raccomandati (e loro sanno di essere stati raccomandati e da chi) che, per 2 anni alcuni e per 4 anni altri, hanno frequentato i locali di Ato ambiente, dicono alcuni senza sapere cosa fare, equivarrebbe a legittimare ciò che in realtà alcuni amministratori pubblici hanno fatto illegittimamente e precisamente assumere parenti, compagne e amici in una società pubblica mantenuta con i soldi che noi cittadini paghiamo. Tutto ciò con un metodo di assunzione diretta”. Lo dice il segretario cittadino del Pd di Ragusa, Giuseppe Calabrese, dopo avere appreso i contenuti dell’ordinanza del Tribunale che aprirebbe una serie di spiragli in questa direzione. “Una simile decisione – chiarisce ancora Calabrese – continua…

Share