Archivio Tag: Antonino Recca

RAGUSA. IL RETTORE DELL’UNIVERSITA’ DI CATANIA IN VISITA AL COMITATO ELETTORALE DI SONIA MIGLIORE.

antonio recca a ragusaAntonino Recca, rettore dell’Università di Catania e candidato al Senato, in quota Udc, con la lista “Con Monti per l’Italia”, è stato ricevuto, questa mattina, subito dopo il momento di confronto con gli elettori avuto all’Hotel Mediterraneo, dal comitato elettorale di Sonia Migliore istituito in via Archimede. Qui, Recca, ricevuto dalla stessa Migliore e dai numerosi simpatizzanti e militanti che hanno fornito la loro adesione già nei giorni scorsi al comitato in questione,

Università a rete con Catania. Presidenti Provincia Ragusa e Siracusa chiedono incontro al ministro della Pubblica Istruzione Francesco Profumo

I presidenti delle Province di Ragusa e Siracusa Franco Antoci e Nicola Bono nonché i presidenti dei due consorzi universitari e gli amministratori dei due comuni capoluogo si sono riuniti oggi a Siracusa, presente pure il rettore dell’Università di Catania Antonino Recca, per individuare azioni e obiettivi per il mantenimento della presenza universitaria nelle due province, considerato che al momento l’ipotesi del quarto polo universitario pubblico si è allontanata.

Il Presidente della Provincia Antoci incontra Rettore Recca. ‘Non e’ a rischio il completamento dell’anno accademico’

Il presidente della Provincia Franco Antoci ha avuto l’opportunità di incontrare ieri, a Cefalù, il Rettore dell’Università di Catania, Antonino Recca, manifestandogli il disagio della comunità provinciale per le continue diffide di pagamento al Consorzio delle somme dovute all’Ateneo, ma anche i giusti timori degli studenti per la paventata chiusura della Facoltà di Lingue.

Il presidente della Pro Loco di Ragusa sulla tassa di soggiorno: “Molti sono disinformati”

Antonino Recca, presidente del Comitato provinciale dell’Unione Nazionale delle Pro Loco e della Pro Loco Ragusa, interviene sulla questione della tassa di soggiorno, sulla quale si riscontrano da più parti interventi contrastanti, frutto, spesso, di poca conoscenza della materia oppure spinti dalla voglia di parlare per avere un momento di notorietà sui media locali.

“Se il Comune – spiega Recca – deciderà di applicare la tassa di soggiorno, e me lo auguro, i turisti che verranno a dormire a Ragusa daranno un contributo per tenerla più pulita e più viva culturalmente poiché i denari andranno per tante iniziative legate alla fruizioni dei beni culturali, ma anche alla lotta al degrado dei centri storici. Sarebbe, dunque,

A tu x tu

In primo piano