Archivio categorie: Cronaca

Marina di Modica, in fiamme Itaparica

Mega rissa al bar per un pasticcino a Ragusa. Ferite 3 persone. Una cliente estranea ai fatti, riporta ferite al viso permanenti. 3 denunce

Polizia Volante

Litigano per un banale pasticcino e di conseguenza la Squadra Mobile ha denunciato ragusano di 28 anni, C.F., e due albanesi A.V. di 20 anni e Z.V.di 27 anni, per rissa aggravata dal fatto che sono stati utilizzati bastoni come armi ed in tre sono rimasti feriti. Una donna ha riportato ferite al viso a carattere permanente. Ci sono voluti mesi di indagini per risalire all’identità di tutti i corrissanti ma alla fine la Squadra Mobile è riuscita ad individuare tutti gli autori del reato.

VITTORIA, IN CARCERE RAPINATORE DI BANCA.

avila giuseppe 1

Rapinò l’agenzia del Monte dei Paschi di Siena ed è tornato in carcere Giuseppe Avila, nativo di Niscemi ma residente a Vittoria, 31 anni, recidivo per questo tipo di reato. Gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Vittoria lo hanno prelevato dalla sua abitazione, presso la quale fruiva del beneficio dell’affidamento terapeutico al servizio sociale e immediatamente accompagnato presso la Casa Circondariale di Ragusa. Avila rapinò l’istituto di credito nel settembre del 2010 assieme ad altri due complici, armati di taglierino e travisati con delle calze da donna. Si impossessarono del bottino di 9.000 euro. I due complici furono arrestati immediatamente dopo, rintracciati presso un’abitazione di Forcone e trovati in possesso di buona parte del bottino.

Scoglitti(Vittoria), aggrediti e feriti due agenti di polizia locale impegnati nei controlli del mercatino

polizia municipale

Aggrediti mentre svolgevano controlli a Scoglitti. Animi surriscaldati e agenti della polizia locale di Vittoria, picchiati che sono finiti al Pronto Soccorso dell’Ospedale Guzzardi. I due vigili della sezione annonaria stavano elevando dei verbali per infrazioni riscontrate quando sono stati additati e oltraggiati da alcuni trasgressori. Parole grosse fino a quando questi non sono passati per le vie di fatto. Ora sono in corso le indagini e nelle prossime ore potrebbero esserci in questo senso delle novità.

Minorenne sciclitana rischia di annegare nel mare di Bruca

ospedale maggiore

Una  13enne sciclitana ieri pomeriggio ha rischiato di annegare tra le acque di Cava d’Aliga, precisamente nel tratto di mare antistante Bruca, frazione balneare di Scicli. Ad accorgersi della minorenne in difficoltà tra le onde del mare mosso sono stati i bagnanti presenti in spiaggia, mentre il bagnino è subito intervenuto per riportare la 15enne a riva.

Ragusa. “Weekend in sicurezza”: Intensificati i controlli della polizia di stato

controlli polizia

Weekend in sicurezza: anche il decorso fine settimana – come i precedenti – ha visto l’attuazione dello speciale dispositivo che la Polizia di Stato ha messo in campo, caratterizzato dalla intensificazione dell’attività di controllo del territorio ad ampio raggio. Detto dispositivo, messo a punto dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, prevede in primis la vigilanza ai principali obiettivi sensibili, sedi di enti istituzionali e convenzionali, così come la perlustrazione delle zone del territorio cittadino per Marina di Ragusa e alle altre contrade marinare; controlli eseguiti mediante

VIDEO. Pozzallo, sbarco di 295 migranti. In manette 4 egiziani

sbarco

La Polizia Giudiziaria ha eseguito il fermo di Ahmed Ali’, 23 anni, Mustaphà Mandur, 28 anni, Muhamed Hasen, 26 anni, e Hasen Muhamed, 35 anni, tutti egiziani, ritenuti gli scafisti dello sbarco delle scorse ore a Pozzallo. I fermati si sono resi responsabili di aver procurato l’ingresso in Italia di 295 migranti eludendo i controlli di frontiera, in quanto in modo preordinato chiedevano i soccorsi mettendo in serio pericolo di vita tutti i passeggeri di origini siriane, libiche, irachene ed egiziane.

Donnalucata(Scicli). Anziano ciclista cade e finisce in ospedale

ambulanza

Incidente autonomo ieri mattina sulla litoranea che collega Donnalucata con Marina di Ragusa. Il ferito è un anziano di 77 anni, C.R., che dalla sua bicicletta è finito a terra procurandosi lesioni e contusioni varie. L’uomo faceva parte di un gruppo di ciclisti amatoriale per la solita passeggiata domenicale. Per mera fortuna nessuno dei compagni è stato coinvolto nell’incidente. Tutte da accertare le cause, probabilmente un malore dovuto alla calura ma non è nemmeno improbabile che i motivi possano ricondursi al cattivo stato del manto stradale.

A Pozzallo sbarcati 299 migranti. Tre donne sono incinte

sbarco

Sono arrivati 299 di nazionalità siriana, iraniana e palestinese al Porto di Pozzallo. Sono approdati a bordo di un mercantile battente bandiera greca. Tra i migranti, un centinaio di minori e 39 donne, tre delle quali incinte, trasferite all’ospedale Maggiore di Modica. Un uomo in precarie condizioni di salute è stato condotto all’ospedale Civile di Ragusa.

Tentano di scassinare la saracinesca di una gioielleria nel centro storico di Ragusa superiore

ladro

Hanno tentato di scassinare la saracinesca di una gioielleria in via Sant’Anna, nel centro storico di Ragusa. Il furto è stato tentato, nella notte tra venerdì e sabato, in una zona centralissima della città e, per fortuna, non è andato a buon fine. “Ciò non toglie – chiarisce Buscemi, di Federpreziosi – che è anche vicepresidente provinciale di Confcommercio – che siamo molto turbati per quello che sta accadendo. I negozi di preziosi, in particolare, sono diventati, in questo periodo storico, l’oggetto costante dell’interesse della criminalità.

Maxi furto di cavi elettrici nella zona industriale Modica-Pozzallo. Zona al buio

rame

Ignoti malviventi hanno messo a segno un maxi furto di cavi elettrici da quali potere estrarre il rame in essi contenuti. E’ accaduto nottetempo in Contrada Fargione, nell’area Asi Modica-Pozzallo, zona Maganuco, dove l’intero asse produttivo ma anche le abitazioni circostanti, sono rimasti al buio con conseguenze immaginabili. Dopo le numerose segnalazioni l’Enel ha inviato sul posto una squadra di tecnici per verificare la causa del disservizio.

Denunciati insospettabili ragusani. Presentavano documenti falsi per avere agevolazioni di ogni tipo, dai concorsi agli sconti sul premio assicurativo, per finire con gli assegni

polizia squadra mobile  ragusa (1)

La Squadra Mobile negli ultimi giorni ha concluso diverse attività d’indagine denunciando un 32 enne per falsità materiale ed uso di atto falso. L’uomo ragusano al fine di ottenere uno sconto assicurativo ha alterato l’attestato di rischio della compagnia assicurativa. Risultava essere inserito in una categoria alta e per questo avrebbe pagato un’ingente somma come premio assicurativo stante i numerosi incidenti da lui avuti in passato. La “geniale” idea di modificare il documento e presentarlo alla nuova compagnia assicurativa non è andata a buon fine. L’agenzia ha effettuato delle verifiche denunciando il tutto alla Polizia di Stato che ha avviato le indagini e riscontrato che l’uomo aveva alterato e consegnato il documento falso alla compagnia assicurativa. Adesso rischia fino a due anni di reclusione.

Ragusa Ibla. Litigano per l’alloggio “popolare” e finisce a coltellate. Scoperti

image

Lesioni  personali aggravate e’ il reato contestato a  un uomo residente a Ibla che aveva accoltellato un conoscente nel corso di un litigio. Il fatto è accaduto lo scorso 8 maggio alle sei e mezza del pomeriggio. I carabinieri di Ibla però non sono stati aiutati nelle indagini ma anzi ostruiti con false testimonianze. I carabinieri della stazione di Ibla hanno ricostruito i fatti sebbene la stessa vittima non li abbia collaborati, accusando anzi un fantomatico africano ospite del centro per richiedenti asilo di Ibla.

Sbarco di venerdì a Pozzallo. Individuati i 4 scafisti

Polizia Volante

Individuati e fermati dalle forze dell’ordine quattro presunti scafisti del gommone con a bordo 97 migranti arrivati ieri a Pozzallo. Gli extracomunitari erano stati soccorsi da una nave mercantile che li ha condotti nel porto del Ragusano. Con i provvedimenti eseguiti la notte scorsa sono complessivamente 73 gli scafisti arrestati nel Ragusano nell’ambito di operazioni contro l’immigrazione clandestina della polizia giudiziaria locale.

Litigano per l’uso dell’ascensore. Modica, uno finisce in ospedale

Modica Polizia di Stato

Litigano per l’uso dell’ascensore e, addirittura si picchiano. E’ accaduto a Modica all’interno di un condominio di edilizia di Corso Sandro Pertini. Uno doveva  fare visita ad un amico che abita al primo piano dell’edificio ed aveva pigiato il dito sull’interruttore di chiamata dell’ascensore, l’altro doveva scendere al pian terreno dal proprio appartamento al terzo piano per sbrigare alcune impellenti faccende.

Chiazze schiumose nel mare di Sampieri

chiazze

Torna l’allarme nel mare di Sampieri. Da alcuni giorni, quasi sempre intorno alle 12, sulla spiaggia di Sampieri all’altezza di Baia Samuele, i bagnanti rilevano delle chiazze di schiuma bianche. Numerose le segnalazioni alla nostra redazione da parte di gente allarmata secondo cui la schiuma si presenta puntualmente a mezzogiorno. Bagnanti e turisti chiedono maggiori controlli.

MARINA DI RAGUSA. LA POLIZIA DI STATO RESTITUISCE BICICLETTE RUBATE AI PROPRIETARI

image

Nel pomeriggio di sabato scorso, una telefonata giunta al 113 segnalava il riconoscimento di una biciletta – provento di furto – da parte del legittimo proprietario: giunta immediatamente sul posto la “Volante Mare” oltre ad intercettare la bici in questione, rinveniva – depositate in un fondo agricolo in prossimità di via Riccione, a Marina di Ragusa – altre 12 biciclette di vario modello.
I mezzi sono stati rinvenuti ed inventariati con l’ausilio di operatori del locale Gabinetto Provinciale Polizia Scientifica: le relative fotografie sono state pubblicate sul sito della polizia di Stato (www.poliziadistato.it, sulla pagina Questure sul web– voce: oggetti rubati, provincia di Ragusa) e liberamente consultate da chiunque.

Pozzallo, arrivano in 98 migranti

sbarco

Novantesette migranti sbarcano a Pozzallo. Gli extracomunitari, che erano a bordo di un gommone in aviaria del Canale di Sicilia, sono stati soccorsi da una nave mercantile che li ha condotti nel porto del Ragusano. A bordo anche quattro donne. E’ stato lo stesso equipaggio a segnalare il gommone alla Guardia Costiera, che ha chiesto l’intervento di soccorso.

In primo piano