Archivio categorie: Cronaca

Due randagi a Scicli aggrediscono pecore, un cane di razza e tanto di addentare un bambino

Due cani randagi, un maschio ed una femmina, hanno aggredito dapprima due pecore, poi un cane di razza ed in ultimo hanno tentato di aggredire un bambino. E’ accaduto ieri in contrada Bruca, alle porte di Cava D’Aliga dove due grossi cani randagi hanno creato non poco scompiglio in una zona densamente abitata. Le due pecore sono state ferite brutalmente alla gola nel tentativo di sbranarle.

Amianto negli uffici amministrativi dell’Asp di Modica. L’azienda chiarisce

La direzione azienda dell’Asp Ragusa chiarisce i termini della vicenda riportata da un nostro servizio riguardante la presenza di una copertura in amianto presso la palazzina degli Uffici Amministrativi di Via Resistenza Partigiana a Modica.
“Con PEC del 7 giugno 2016 l’ASP di Ragusa ha trasmesso, alla struttura Territoriale ARPA di Ragusa e al Comune di Modica (XII Settore), la scheda di auto notifica sulla presenza di amianto nell’immobile in questione, ai sensi dell’art. 5 comma 3 della Legge Regionale n. 10 del 29/04/2014.

A Pozzallo sono sbarcati 465 migranti

Nuovo sbarco al Porto di Pozzallo ieri. Sono stati 465 migranti. Un centinaio sono stati già trasferiti in altri centri di accoglienza. La Polizia è già al lavoro per individuare i presunti scafisti.

Task Force della Polizia Stradale a Ragusa, Modica e Vittoria

Intensa l’attività  lo scorso fine settimana nel territorio provinciale da parte della polizia stradale di Ragusa e Vittoria, volta a contrastare le condotte di guida responsabili degli incidenti più gravi, che ha portato alla denunzia di 5 persone per abuso di bevande alcoliche,

L’Asp deve garantire l’igiene ma non la garantisce all’Ufficio Igiene di Modica

Metti che una mattina ti trovi ad andare nella sede dell’Ufficio Igiene di Modica, dirimpetto l’Ospedale Maggiore, metti che salendo le scale che portano al primo piano dell’edificio guardi in alto verso il soffitto; metti che scopri che a coprire la struttura sia eternit. Metti che ti viene spontaneo chiederti: “Ma non è l’Asp che deve garantire e tutelare la salute e la sicurezza della collettività?”. Già è proprio questo il fatto. A pochi metri dall’Ospedale Maggiore di Modica c’è una struttura con copertura in eternit o amianto che, addirittura, ospita gli uffici della Medicina Legale e, udite udite, l’Ufficio Igiene dell’Asp. E’ normale tutto ciò? Probabilmente l’azienda sanitaria avrà delle giuste motivazioni che, chiaramente, vorremmo conoscere noi ed anche la collettività.

Incidente stradale sulla Modica-Pozzallo. Feriti

Incidente stradale oggi alle ore 13,30 sulla Provinciale 44 km 1+400 in territorio di Modica, sul tratto di strada Modica – Pozzallo. Il conducente alla guida dell’autovettura Peugeot stava percorrendo l’arteria in direzione Modica-Pozzallo. Giunto nei pressi del KM 1+400, affrontava una curva sulla sua direzione di marcia, invadendo la corsia opposta e pertanto

Modica, lite notturna uomo/donna. Lei si lancia fuori dal veicolo in movimento

Episodio inquietante quello cui hanno assistito qualche notte fa alcune persone in Corso Umberto a Modica. Una coppia di tunisini, uomo e donna, hanno preso a litigare energicamente per futili motivi in Piazza Matteotti. L’uomo ha fatto partire anche qualche ceffone. Poi ha caricato con la forza la donna in auto e siè messo in movimento. Pare che anche all’interno del veicolo gli animi si siano surriscaldati.

Vittoria, l’incendio dei Tir. Ci sarebbe un disegno criminoso alla base?

Qualcuno vuole gli operatori del settore trasporto di prodotti ortofrutticoli su gommato di Vittoria. Sono le ipotesi che emergono fortissime dopo l’ultimo attentato incendiario che nella notte tra venerdì e sabato che stava per costare la vita ad un camionista e che ha distrutto tre autoarticolati, danneggiandone un quarto, lascia pochi dubbi al riguardo, specie se si considera che i piromani avevano colpito meno di un mese fa,

Sconforto. Modica, si toglie la vita una 36 enne di Scicli

Una giovane donna, Monica P., 36 anni, si è tolta la vita oggi intorno a mezzogiorno a Modica. La notizia ha scosso la città. Non si conoscono ancora i motivi dell’insano gesto. La donna si è impiccata con una corda legata al serbatoio di casa. Da qualche mese la poveretta si era separata dal marito.

Fermato ricettatore catanese in trasferta a Ragusa. Nel bagagliaio dell’auto attrezzature professionali per edilizia e giardinaggio di provenienza furtiva

La Squadra Mobile e la Squadra Volanti hanno denunciato G.A., catanese di 43 anni, per possesso di arnesi atti allo scasso e ricettazione di attrezzature professionali.
Ieri alle 12.30 circa, una pattuglia della Squadra Mobile in servizio antirapina ha notato un soggetto aggirarsi con fare sospetto vicino ad alcune auto in sosta. Dopo averlo osservato per alcuni minuti, l’uomo saliva a bordo di un’auto. Il pedinamento consequenziale, considerato che stava per uscire dalla città in direzione Catania, veniva interrotto e gli agenti della Squadra Mobile,

Rom alla guida senza patente fermato dalla Polizia a Modica

Nella giornata di ieri, in Piazza Corrado Rizzone, a Modica, la Polizia di Stato, durante un servizio di controllo del territorio, ha fermato un’autovettura sospetta con a bordo 4 cittadini rumeni, di etnia rom, due uomini e due donne.

Incendio distrugge quattro autoarticolati a Vittoria. Ustionato camionista poi trasportato a Catania. Il sindaco: “Secondo episodio in un mese”

Incendio all’interno del parcheggio della Caair di Vittoria di Contrada Fanello, in prossimità del mercato ortofrutticolo, che ha coinvolto quattro autoarticolati.

Carabinieri: Sottoposto alla detenzione domiciliare ma spaccia, arrestato 33enne a Ispica.

I Carabinieri della Stazione di Ispica, supportati da un’unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Nicolosi, hanno eseguito uno specifico servizio antidroga sul territorio di competenza, in particolare hanno concentrato l’attenzione nei pressi di un’abitazione dove, ultimamente, erano stati notati alcuni movimenti sospetti ed un anomalo via vai di giovani.

Furto ai danni di un imprenditore modicano. Sottratti 20 mila euro

Furto con destrezza ai danni di un imprenditore modicano. L’episodio è avvenuto giovedì sera quando ignoti hanno forzato l’autovettura dell’uomo, titolare di una conosciuta sala trattenimenti alla periferia della città, e e si sono impadroniti della somma di ventimila euro che il malcapitato aveva lasciato momentaneamente all’interno del veicolo che era in sosta nel parcheggio antistante l’attività.

Due randagi di grossa taglia tentano di aggredire due persone a Modica

Due cani randagi meticci di cui uno di grossa taglia si aggirano nella zona di contrada Tre Casucce Torre Rodosta e hanno già tentato di aggredire tre persone in queste ore. Solo il provvidenziale intervento della polizia locale, intervenuta dopo le segnalazioni dei residenti, ha scongiurato il peggio. Nel mirino dei due randagi erano finiti un runner e una residente, a distanza ravvicinata.

Danneggiato il Lido Scirocco di Marina di Modica

Danneggiato lo Scirocco Lido di Marina di Modica. Ignoti hanno tentato e in parte ci sono riusciti ad entrare con lo scasso all’interno della struttura di legno che si trova sull’arenile della frazione balneare modicana. I proprietari hanno fatto l’amara scoperta dopo essere stati avvertiti. “Notiamo con piacere che qualcuno ha proprio fretta di vedere lo Scirocco “aperto” e in questi giorni ha ben pensato di “aprirlo” in questo modo –

Carabinieri Ragusa. Arrestati due marocchini per furto di autovettura e porto di una pistola giocattolo priva del tappo rosso.

Forse una bravata durata il tragitto tra Comiso e Ragusa, forse l’inizio di una carriera delinquenziale o il preludio alla commissione di reati ancora più gravi.
In un tranquillo pomeriggio invernale, si è fermata a Ragusa la corsa di due ragazzi che avevano appena forzato e rubato una Fiat Panda vecchio modello parcheggiata nei pressi della villa comunale di Comiso: il caso ha voluto che si imbattessero in una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile del dipendente Norm impegnata in servizio antirapina lungo il Viale delle Americhe.

Ragusa, il cadavere di Pamela Canzonieri può essere tumulato. E’ arrivato il nulla osta da Roma

E’ stato firmato il nulla osta dalla Procura della Repubblica di Roma che serviva per procedere alla tumulazione di Pamela Canzonieri, la 39enne ragusana uccisa in Brasile a Morro de Sao Paulo nella notte tra il 17 e il 18 novembre scorsi(l’assassino è stato arrestato). il cadavere è da quasi tre mesi rimasto all’obitorio dell’ospedale di Ragusa.

Esecuzioni immobiliari. Protesta de I Forconi con gli esecutati in Piazza San Giovanni a Ragusa

Oggi, dopo il recente diniego alla   richiesta d’incontro col neo Presidente del Tribunale,  I Forconi sono stati in  Piazza San Giovanni a Ragusa per manifestare   ai Giudici delle esecuzioni immobiliari il rifiuto a  regalare l’economia ragusana alla speculazione senza scrupoli. “Nel massimo rispetto dei ruoli – spiega Mariano Ferro –  vorremmo ricordare a questa magistratura che ” l’art. 19 del D.L. n°132/2014 ha introdotto l’art. 164bis il quale statuisce che quando risulta non più possibile conseguire un ragionevole soddisfacimento delle pretese dei creditori è disposta la chiusura anticipata del processo esecutivo”.

La polizia di Ragusa adotta misure di prevenzione

In attuazione delle direttive impartite dal questore di Ragusa, la polizia di stato, nell’ambito delle attività di prevenzione delle condotte delittuose sull’intero territorio provinciale, ha applicato alcune delle misure contenute nel codice antimafia. 2 divieti di ritorno nel comune di Ragusa e frazioni, nei confronti di altrettanti soggetti residenti a Catania, entrambi gravati da precedenti segnalazioni di polizia per reati contro il patrimonio.

In primo piano