Archivio categorie: Cronaca

I Forconi non consentono vendita di un immobile a Ragusa

stemma i forconi

Forconi in lotta in provincia per evitare le vendite all’asta di case private e nei prossimi giorni anche gli immobili di imprese in crisi. Ieri mattina il gruppo con in testa Marcello Guastella è entrato in azione in via Carducci a Ragusa. L’azione del movimento dei Forconi è riuscita a bloccare la vendita all’asta di un immobile di Pozzallo di un imprenditore ortofrutticolo.

Vicenda giudiziaria ufficiale carabinieri-giornalista. Modica, l’accusato annuncia battaglia in tribunale

baia samuele

Il processo per calunnia nei confronti del fotoreporter modicano G.A., in dipendenza dell’”inchiesta” che quest’ultimo svolse a titolo personale a seguito del sequestro dei villaggi turistici di Sampieri “Marsa Siclà” e “Baia Samuele” non mancherà di sorprese”. Il difensore del collega, l’avvocato Giovanni Dipasquale, in una nota ufficiale, rileva che “a seguito dell’avviso di conclusione delle indagini e con l’avvio del processo penale sarà fatta luce su una vicenda che fino ad oggi ha avuto troppe ombre”.

ATTIVITA’ DI CONTROLLO REGOLARITA’ IMPIANTI PUBBLICITARI DI RAGUSA

impianti pubblicitari abusivi

L’Amministrazione Comunale di Ragusa  rende noto che dal mese di Gennaio 2015, nell’ambito delle operazioni già avviate di controllo sugli impianti pubblicitari esistenti nel territorio comunale, saranno effettuate verifiche sulla legittimità degli stessi. Continua in tal modo l’attività di accertamento

Ragusa, cadavere di infermiera trovato in un appartamento di Corso Italia

daniela dinatale

Il cadavere di una donna 51enne è stato trovato dal figlio stamattina nell’appartamento in cui la donna viveva in Corso Italia a Ragusa. I carabinieri non escludono alcuna ipotesi anche se quella più plausibile dovrebbe essere un malore. La vittima, un’inferniera, viveva da sola. Sul posto il medico legale, Giuseppe Iuvara, e il magistrato di turno, Marco Rota. Il figlio  ieri sera si era accorto della luce accesa a tarda ora. Stamani ha suonato alla porta senza purtroppo avere risposta ha quindi quindi chiamato i carabinieri che sono subito arrivati e hanno avviato immediatamente le indagini.

Identificato il cadavere carbonizzato trovato in un casolare di Vittoria

2

Si chiama Mihai Ciocoiu, romeno, 59 anni, l’uomo trovato carbonizzato ieri mattina in un casolare abbandonato di contrada Surdi a Vittoria. La morte risalirebbe a lunedì sera. La Polizia privilegia la pista dell’omicidio: da accertare se il romeno sia stato ammazzato con qualche colpo alla testa prima di essere bruciato oppure direttamente con il fuoco. Oscuro il movente sino a questo momento, forse una vendetta per qualche sgarbo derivato da una lite per futili motivi.

Le morti dei neonati. Modica, la polizia acquisisce le cartelle cliniche

cartelle cliniche

La polizia ha sequestrato le cartelle cliniche dei due sfortunati bambini deceduti all’Ospedale Maggiore di Modica e all’Ospedale “Maria Paternò Arezzo” di Ragusa nell’arco di 24 ore. Gli agenti del Commissariato di Modica hanno assunto la delega per le indagini disposta dalla Procura della Repubblica di Ragusa e si sono presentati presso i due nosocomi dove stata acquisita la documentazione sanitaria. L’indagine, al momento, verte sul decesso del bambino nato in stato cianotico e fortemente compromesso e trasferito urgentemente all’Utin di Ragusa, dove è poi deceduto.

RUBANO POLLI E BEVANDE IN UNA ROSTICCERIA, ARRESTATI DALLA POLIZIA DI MODICA

polizia modica

La Polizia di Modica, nella giornata di ieri ha tratto in arresto i due modicani Rinaldo Cicero di 31 anni e Salvatore Basile 33 enne, entrambi già noti alle Forse dell’Ordine per i loro pregiudizi di polizia per reati contro la persona, il patrimonio e stupefacenti.  Le manette per i due sono scattate grazie alla segnalazione del titolare di una nota rosticceria del quartiere Sorda che ha chiamato in Commissariato segnalando che ignoti avevano forzato una vetrata e dopo essere entrati all’interno del proprio esercizio commerciale, si erano impossessati del denaro contenuto nel registratore di cassa, circa 25 euro in monete, oltre a varie confezioni di polli crudi e di numerose bottiglie di vino e birra.

VIDEO. Corpo carbonizzato di un rumeno all’interno di una casa abbandonata di Vittoria

2

Trovato il cadavere carbonizzato di un uomo rumeno di 59 anni senza fissa dimora.
Ieri intorno alle 21 di ieri un uomo rumeno ha contattato il numero di pronto intervento 113 per segnalare che all’interno di un casolare abbandonato in Contrada Surdi a Vittoria, aveva rinvenuto il corpo di un suo amico carbonizzato.
Immediatamente sul posto convergevano gli uomini della Squadra Volanti di Vittoria e Ragusa e gli investigatori della Squadra Mobile con la Polizia Scientifica, il tutto alla presenza del Pubblico Ministero che ha voluto partecipare direttamente alle operazioni di Polizia.

Ragusa, marijuana “fai da te”, arrestato dai carabinieri

cannabis_repertorio

Arrestato un trentunenne romano, ma residente a Ragusa, per coltivazione di stupefacenti. I carabinieri   del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia  di Ragusa, nel corso dell’ esecuzione di direttive impartite dal comandante provinciale dell’Arma,  procedendo al controllo di tutti i soggetti che risultano interessati da pregresse violazioni in materia di armi e munizioni per verificare che abbiano cambiato condotta e non si dedichino più a tale illegale “collezionismo”.

Ragusa, arrestati spacciatori di eroina grazie alla segnalazione della madre disperata di un tossicodipendente

stup vittoria sequestro

La Squadra Mobile   martedì sera ha ricevuto la segnalazione di una madre vittoriese disperata perché il figlio tossicodipendente da qualche giorno aveva assunto parecchia eroina e lei temeva per la sua vita. Non sapeva a chi rivolgersi ed ha contattato degli amici che le consigliavano di chiamare la Polizia e parlare con la Squadra Mobile che dopo 12 ore ha tratto in arresto 2 tunisini, Slama Sabri, 19 anni, e Messadud Soufiene, 24 anni, entrambi residenti a Ragusa e pregiudicati per reati inerenti il traffico di droga.

Per punizione gli tolgono telefono, per reazione fuggono per 36 ore. Ragusa, ritrovati dalla polizia due minori

polizia

La Polizia di Stato martedì sera ha ricevuto presso l’ufficio denunce della Questura una giovane madre in lacrime in quanto la figlia di appena 13 anni aveva fatto i bagagli ed era fuggita dalla loro abitazione di Ragusa. Raccolta la denuncia, in breve tempo le Volanti e le pattuglie della Squadra Mobile setacciavano la città senza purtroppo trovare la piccola.

I due bambini nati all’Ospedale Maggiore e morti. Modica, disposta autopsia su neonata

medici

Oggi sarà eseguito l’esame autoptico sul corpicino della bambina trasferita dopo la nascita dall’Ospedale Maggiore di Modica al “Paternò Arezzo” di Ibla a seguito del suo stato cianotico e deceduta ieri. I genitori della neonata, rosolinesi,  hanno denunciato l’accdato alla polizia che sta svolgendo un’indagine. Due, purtroppo, gli episodi tragici in sole 24 ore verificatisi nella Divisione di Ostetricia e Ginecologia del nosocomio modicano. Lunedì, addirittura, era stato necessario l’intervento di una Volante della Polizia per riportare la calma nel reparto.

Giovane automobilista modicano cappotta a Siracusa. Ricoverato in ospedale

Ambulanza

Ha perso il controllo della propria utilitaria ed è rimasto ferito un giovane modicano di 21 anni. Martedì sera, intorno alle 21, lungo l’ex SS.114, in zona Targia, a Siracusa mentre era alla guida della  propria Renault Megane, come si diceva, per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri, ha improvvisamente perso il controllo del mezzo, sbattendo contro un cordolo e poi cappottando. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco.

Tensione al “Maggiore” di Modica. Due bambini nascono già morti. Parenti infuriati. Indagini

Ospedale Maggiore

Un neonato venuto alla luce già morto e una neonata uscita dal grembo in stato cianotico e deceduta alcune ore dopo: sono i due episodi tragici verificatisi in meno di 24 ore nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale “Maggiore” di Modica in altrettanti parti distinti e separati, con tanto di aggressione verbale, nel caso del primo decesso, da parte dei disperati familiari ai medici. La morte del neonato si è verificata lunedì sera, quando il cuoricino del bambino ha smesso di battere nel ventre materno pochi minuti prima del parto.

Operazione “Legno finto”. Giro di fatture false per oltre 20 milioni di euro da Pesaro a Ragusa

guardia di finanza

Un giro di fatture false per oltre 20 milioni di euro è stato scoperto dalla Guardia di Finanza a conclusione di un’operazione denominata “Legno finto”. I falsi documenti contabili sarebbero stati emessi da un paio di aziende di Auditore, in provincia di Pesaro,  che operano nel settore del legno in favore di imprese venete, piemontesi, toscane, emiliane, marchigiane, abruzzesi e anche  siciliane.Sono 50 le persone che sono state segnalate all’autorità giudiziaria mentre sono stati sequestrati beni per circa 300 mila euro. L’accusa parla di dichiarazioni fraudolente con  uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti,   omessa dichiarazione, emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti e distruzione di documenti contabili.

Copriavvolgibile crolla sulla testa di una studentessa del “Verga” di Modica che rimane ferita

Pronto soccorso modica

Si stacca la struttura che copre l’avvolgibile di una finestra che finisce violentemente in testa ad una studentessa del terzo anno dell’istituto Verga di Modica. E’ accaduto ieri mattina. La 16enne è stata trasportata al Pronto Soccorso dove i medici l’hanno curata e poi, per fortuna, dimessa. Guarirà in pochi giorni.

248 su 3 gommoni, il più piccolo con soli 35 migranti, tutti partiti dalla Libia. Pozzallo, arrestati 3 scafisti

KANTE Al Haje, nato in Gambia in data 01.01.1992

Sono sbarcati lunedì sera ed inizialmente si sono chiusi nel totale silenzio, dopo 48 ore di indagini sono comunque stati raccolti gravi indizi di colpevolezza che hanno permesso di sottoporre a fermo di Polizia Giudiziaria i 3 scafisti dei 3 gommoni, salpati tutti insieme dalla Libia: Friday Okuru, nigeriano di 27 anni, , Kante Al Haje, 22 anni, del Gambia, e  Bangale Cisse, 37 anni della Costa d’Avorio.

Ragusa. E’ morto l’ex presidente della Provincia Emanuele Giudice

image

E’ morto l’ex presidente della Provincia Regionale di Ragusa, Emanuele Giudice. Originario di Vittoria, aveva 82 anni. Ha retto l’amministrazione provinciale di Ragusa per due volte. Una prima volta dal 23 luglio 1985 al 24 marzo 1986 e successivamente dal 24 febbraio 1987 al 4 maggio 1988, ma è stato anche consigliere e assessore provinciale alla Cultura e alla Pubblica Istruzione sempre tra gli anni ’80 e ’90.

Pericolosissimo inseguimento su auto con targhe rubate. due arresti a Vittoria. c’ erano anche 2 bimbi a bordo

puccia

sanduSi sono dati ad una pericolosissima fuga in autovettura, ma la Polizia di Vittoria li ha raggiunti, li ha rincorsi a piedi ed infine arrestati.  Sono finiti in manette un italiano ed un romeno,   Carmelo Puccia, nato in Germania 32 anni fa, residente a Vittoria,   e  Florin Sandu, romeno di 29 anni, entrambi con precedenti di Polizia.  E’ successo la sera scorsa, quando una Volante della Polizia ha incrociato sulla strada Vittoria-Scoglitti un’auto sospetta.

Modica, incidente stradale. Ferito scooterista minorenne

Il Pronto Soccorso di Modica

Un 15enne modicano è rimasto ferito a seguito di un incidente della stradal avvenuto in Via Resistenza Partigiana, all’altezza di Vico Ignazio Silone. Oltre al giovane, che era alla guida di un ciclomotore, coinvolte anche una Lancia Y 10 e una Lybra, condotte da A.C. e G.G., anche loro modicane. Lo scooterista è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’ospedale Maggiore dove è stato giudicato guaribile in venti giorni. Per i rilievi è intervenuta la polizia locale.

Ragusa ha dato l’estremo addio a Peppe Cicciarella

peppe cicciarella

Nessuno è voluto mancare per dare l’ultimo saluto a Peppe Cicciarella, un uomo ed un collega buono, come lo hanno definito gli infermieri dell’Unità di Cardiologia del Paternò Arezzo, che lascia un vuoto incolmabile nei nostri cuori. Ed all’ingresso della chiesa di San Pietro ad accogliere la bara con lo sfortunato ragazzo c’erano tanti cuori rossi oltre a centinaia di parenti ed amici, tanti amici, così come tanti erano i colleghi ed i medici presenti, compresi parecchi primari.

Ragusa. Minacciano e feriscono una coetanea che aveva cliccato qualche “mi piace” su Fb per un ragazzo conteso

polizia squadra mobile  ragusa

La Squadra Mobileo a seguito di delicate indagini hanno individuato e denunciato due giovani studentesse ragusane per aver minacciato e procurato lesioni ai danni di una coetanea. Sembrava quasi incredibile la storia raccontata dalla vittima agli investigatori della Squadra Mobile, ma i poliziotti sono abituati a non stupirsi mai difronte alle novità ed anche questa volta le indagini sono iniziate immediatamente e portate a termine hanno permesso di appurare quanto inizialmente appariva inverosimile.

RAGUSA. LA POLIZIA DI STATO A SCUOLA CON I CINOFILI: LA PREVENZIONE PASSA ANCHE DA QUI

ALAN 2

Si è concluso proprio nella mattinata di ieri il primo ciclo di incontri esperiti dalla Polizia di Stato presso tutte le scuole secondarie di secondo grado di Ragusa. Il progetto, “spalmato” nell’arco di tre settimane, con doppia visita in alcune delle scuole individuate, ha visto la partecipazione sinergica di operatori di Squadra Volante, della locale Squadra Mobile, del locale Gabinetto Provinciale Polizia Scientifica e di Squadre Cinofile della Questura di Catania. Sono state visitate tutte le scuo

Capitaneria di Porto Pozzallo. Vasta operazione di controllo sul pescato in provincia di Ragusa

Sequestro ricci 2

Vasta operazione di controllo sul pescato in provincia di Ragusa con un’ importante verifica sull’intera “filiera della pesca, col coordinamento della Direzione Marittima di Catania, da parte dei militari della Capitaneria di Porto di Pozzallo e dell’Ufficio Locale Marittimo di Scoglitti, sia bordo delle motovedette in mare che, a terra, con pattuglie automontate. Eseguiti numerosi sopralluoghi di polizia marittima per la tutela e il rispetto della normativa sulla pesca.

COMISO. UNA DONNA RISCUOTEVA REGOLARMENTE LA PENSIONE DELLA MADRE MORTA DA 5 ANNI

GUARDIA DI FINANZA

La figlia continuava a percepire la pensione della madre, nonostante la donna fosse morta ad aprile 2009.  Scoperta dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Ragusa, la donna, S. B. di 34 anni, residente a Comiso, è stata denunciata per truffa ai danni dello Stato alla Procura della Repubblica di Ragusa.  La donna, munita di delega, riscuoteva la pensione di oltre 750 euro, che mensilmente veniva accreditata sul conto corrente bancario cointestato con la defunta, per un importo complessivo di circa 43 mila euro.

Rubano l’identità dell’amica per frodare la Telecom, denunciati conviventi

carabinieri

I carabinieri della stazione di Ragusa Ibla hanno denunciato due persone, un uomo e una donna, conviventi, per truffa e sostituzione di persona, il tutto in concorso tra loro.  Una giovane ragusana, qualche tempo fa, s’era vista recapitare una lettera di messa in mora da parte della compagnia telefonica che le addebitava mesi e mesi di telefonate non pagate. La presunta debitrice subito però ha capito che c’era qualcosa di anomalo e che probabilmente qualcuno l’aveva ingiustamente messa in mezzo, poiché lei mai aveva omesso di pagare le utenze domestiche.

COMISO. GIOVANE RUMENA RAPINA UN ANZIANO NEL CIMITERO: ARRESTATA DAI CARABINIERI

SONY DSC

Stava pregando nella cappella di famiglia nel cimitero comunale di Comiso e aveva appena appoggiato portafoglio e chiavi sulla tomba: tanto è bastato perché una minorenne rumena incensurata glieli sottraesse e, dopo averlo spinto a terra, si dileguasse a piedi tra le tombe del cimitero.

Modica, deceduto il dottore Giorgio Di Rosa. Era considerato un luminare della chirurgia

20141124_sdirosa

E’ deceduto il dottor Giorgio Di Rosa, per trent’anni chirurgo all’ospedale di Camerino, nelle marche. Il professionista aveva 72 anni, era tornato a vivere in Sicilia dopo aver lasciato la professione per raggiunti limiti di età. Era considerato un luminare della chirurgia per avere introdotto la tecnica di intervento chirurgico in laparoscopia, che aveva insegnato a numerosi chirurghi provenienti da ogni parte d’Italia e che aveva rivoluzionato l’approccio medico in sala operatoria.

“Io gioco leale”. Il progetto per una struttura sportiva mai realizzata ma finanziata. Indagini al Comune di Scicli

municipio_scicli

Inquirenti acquisiscono atti al Comune di Scicli riguardanti uno stadietto che era stato finanziato dal Ministero degliInterni nel 2011 e avrebbe dovuto essere realizzato a Donnalucata. L’ente civico ha incamerato per questo progetto, denominato, ironia della sorte “Io gioco leale”, 509 mila euro ma della struttura sportiva non esiste pietra. L’indagine punta a fare chiarezza pure su un contratto di locazione con valore retroattivo, che il Comune di Scicli avrebbe stipulato con un ex assessore.

“Il sindaco si deve dimettere”. Scicli, sciopero della fame di un cittadino

domenico corso

“Il sindaco Susino non è una cattiva persona, ma deve dimettersi”. E’ questo il senso della protesta avviata da alcuni giorni a Scicli da Domenico Corso, che sta svolgendo lo sciopero della fame e, in parte, anche quello della sete. Con lui si sono schierati   quelli del Movimento 5 Stelle, del quale l’uomo non è iscritto ma si definisce “simpatizzante”. E’ determinato nella sua protesta e vuole andare avanti fino a quando il sindaco Franco Susino non si dimetterà.

Triumph Corallo

In primo piano