Archivio categorie: Cronaca

Litigano per l’uso dell’ascensore. Modica, uno finisce in ospedale

Modica Polizia di Stato

Litigano per l’uso dell’ascensore e, addirittura si picchiano. E’ accaduto a Modica all’interno di un condominio di edilizia di Corso Sandro Pertini. Uno doveva  fare visita ad un amico che abita al primo piano dell’edificio ed aveva pigiato il dito sull’interruttore di chiamata dell’ascensore, l’altro doveva scendere al pian terreno dal proprio appartamento al terzo piano per sbrigare alcune impellenti faccende.

Chiazze schiumose nel mare di Sampieri

chiazze

Torna l’allarme nel mare di Sampieri. Da alcuni giorni, quasi sempre intorno alle 12, sulla spiaggia di Sampieri all’altezza di Baia Samuele, i bagnanti rilevano delle chiazze di schiuma bianche. Numerose le segnalazioni alla nostra redazione da parte di gente allarmata secondo cui la schiuma si presenta puntualmente a mezzogiorno. Bagnanti e turisti chiedono maggiori controlli.

MARINA DI RAGUSA. LA POLIZIA DI STATO RESTITUISCE BICICLETTE RUBATE AI PROPRIETARI

image

Nel pomeriggio di sabato scorso, una telefonata giunta al 113 segnalava il riconoscimento di una biciletta – provento di furto – da parte del legittimo proprietario: giunta immediatamente sul posto la “Volante Mare” oltre ad intercettare la bici in questione, rinveniva – depositate in un fondo agricolo in prossimità di via Riccione, a Marina di Ragusa – altre 12 biciclette di vario modello.
I mezzi sono stati rinvenuti ed inventariati con l’ausilio di operatori del locale Gabinetto Provinciale Polizia Scientifica: le relative fotografie sono state pubblicate sul sito della polizia di Stato (www.poliziadistato.it, sulla pagina Questure sul web– voce: oggetti rubati, provincia di Ragusa) e liberamente consultate da chiunque.

Pozzallo, arrivano in 98 migranti

sbarco

Novantesette migranti sbarcano a Pozzallo. Gli extracomunitari, che erano a bordo di un gommone in aviaria del Canale di Sicilia, sono stati soccorsi da una nave mercantile che li ha condotti nel porto del Ragusano. A bordo anche quattro donne. E’ stato lo stesso equipaggio a segnalare il gommone alla Guardia Costiera, che ha chiesto l’intervento di soccorso.

LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE: DENUNCE E SEQUESTRI DELLA GUARDIA DI FINANZA A COMISO

image

La Guardia di Finanza di Ragusa continua senza sosta la lotta e il contrasto all’illecita commercializzazione di prodotti contraffatti, diretta a tutelare sia i consumatori sia i commercianti onesti. Nel corso di mirati servizi predisposti in occasione di mercati rionali e delle numerose sagre organizzate nei Comuni della Provincia, i militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Ragusa hanno sequestrato a Comiso capi d’abbigliamento con marchi di prestigio palesemente contraffatti, nonché supporti audio/video illecitamente riprodotti.

Modica, frattura del femore per uno scooterista minorenne. Coinvolto in incidente stradale

ciclomotore investito

Un giovane scooterista modicano ha riportato la frattura del femore a seguito di un incidente stradale avvenuto ieri mattina in Contrada Quartarella. Il minore, alla guida del proprio ciclomotore, si è scontrato, per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri, con una Fiat Punto

Modica, in manette Giuseppina Bombardamento e Michele Sabellini Garofalo

bombardamento giuseppa n. a ragusa il 18.03.1980 f 1246

SABELLINI GAROFALO MicheleIeri il personale del Commissariato di Modica procedeva alla cattura della nota pluri-pregiudicata modicana Giuseppina Bombardamento, di 34 anni in atto sottoposta alla Sorveglianza Speciale della P.S. in quanto destinataria di un provvedimento di cumulo pene concorrenti emesso dalla Procura della Repubblica di Ragusa, dovendo scontare la pena residua di due anni, 6 mesi e 21  giorni di reclusione, a seguito di sentenza della Corte di Appello di Catania con la quale era stata condannata per diversi reati contro il patrimonio commessi in questo territorio in epoche antecedenti

Chiede di fare sesso alla dottoressa della Guardia Medica di San Giacomo(Ragusa). Denunciato

camera1_g.medica_s.giacomo

I militari della stazione carabinieri di Ragusa Ibla hanno identificato e denunciato per minaccia aggravata un uomo a seguito di uno strano e singolare episodio avvenuto presso l’ambulatorio della guardia medica di San Giacomo. Il fatto è accaduto lo scorso 20 maggio alle sei del mattino. La donna, medico di guardia in servizio presso quell’ambulatorio, ha sentito suonare il campanello ed è andata ad aprire. S’è trovata davanti un uomo, più o meno suo coetaneo, e gli ha domandato di che cosa avesse bisogno. Lui, molto candidamente le ha risposto che desiderava fare sesso con lei. La dottoressa, sbigottita, ha mantenuto la calma e lo ha invitato seccamente ad andarsene immediatamente, avvisandolo che avrebbe chiamato aiuto.

Immigrati. A Pozzallo, nel pomeriggio, i funerali dei 45 migranti morti il primo luglio

sbarco sampieri

Si svolgeranno oggi pomeriggio alle 15 a Pozzallo, in provincia di Ragusa, i funerali dei 45 miranti morti nel Canale di Sicilia lo scorso primo luglio, durante la loro traversata dal nord Africa verso l’Europa a bordo di un motopesca. La cerimonia si terra’ nell’area portuale del paese ragusano, e vi prendera’ parte il Sottosegretario di Stato all’Interno Domenico Manzione.

Ragusa. Scomparso da una ventina di giorni, indagano i Carabinieri

image

I militari della stazione carabinieri di Ragusa principale hanno ieri ricevuto la denuncia di scomparsa di una persona.  Il suo nome è Romano Sascaro di 77 anni, pensionato, ragusano d’origini giarratanesi.  Ieri sera si sono presentati in caserma i fratelli, molto preoccupati, poiché andati a trovarlo non lo avevano trovato in casa. L’uomo abita da solo nella zona di via Mongibello. Della sua assenza s’è accorto inizialmente il locatore dell’abitazione dove vive.

SCOGLITTI SICURA: 2 GIOVANI IN MANETTE PER FURTO CICLOMOTORE

CARABINIERI NOTTURNA

Rischiava di diventare la piaga dell’estate 2014 quella dei furti dei motorini nella frazione rivierasca di Scoglitti, ma i Carabinieri di Scoglitti hanno immediatamente messo un freno al fenomeno. Nello specifico, nella serata di ieri, al termine di uno specifico servizio hanno sorpreso due giovani nel tentato di asportare un ciclomotore Piaggio Liberty parcheggiato sulla Via Amalfi, mediante la rottura del quadro chiavi e del bloccasterzo.

Scoglitti(Vittoria). Giro di vite della polizia locale al mercatino settimanale

polizia municipale

Controlli della Polizia municipale al mercatino settimanale di Scoglitti. Ieri mattina, gli uomini della squadra annonaria hanno identificato ed allontanato 14 ambulanti abusivi, che avevano occupato posti di cui non erano titolari o si erano sistemati in zone limitrofe al mercatino. Saranno multati. Il comandante della Polizia municipale, Cosimo Costa ha detto: «Continuiamo l’attività di contrasto dell’abusivismo commerciale. Nel fine settimana siamo stati impegnati per i controlli della viabilità e la sicurezza stradale, nel servizio di ordine pubblico per le manifestazioni estive».

Marina di Ragusa. Compra pomodori con banconota falsa, scoperta e denunciata.

dscf67832

I carabinieri della stazione  di Marina di Ragusa hanno denunciato una 34enne livornese, ma residente a Noto, per aver truffato un agricoltore ragusano pagandolo con una banconota falsa. La donna, una mattina di fine giugno, era di passaggio per le campagne di Marina insieme a un’amica a bordo di una Fiat Punto, forse solo per una scampagnata, forse con finalità delinquenziali, visti i suoi numerosi precedenti per reati contro il patrimonio.

VIDEO. Sbarco a Pozzallo del 20 luglio scorso. Fermato presunto scafista

QUJEBI Harouna, nato in Senegal il 01.02.1992

La Polizia Giudiziaria ha eseguito il fermo di Harouna Qujebi, senegalese di 22 anni, ritenuto scafista dello sbarco dello scorso 20 luglio al Porto di Pozzallo che ha procurato l’ingresso in Italia di 103 migranti eludendo i controlli di frontiera, in quanto in modo preordinato chiedeva i soccorsi mettendo in serio pericolo di vita tutti i passeggeri.
La Polizia Giudiziaria grazie all’aiuto degli interpreti di fiducia provenienti dagli stessi paesi d’origine dei testimoni e perlopiù con le stesse esperienze alle spalle (anche loro pochi anni prima sono giunti in Italia con imbarcazioni clandestine) ha reso possibile la raccolta di importanti ed inconfutabili elementi indiziari a carico del fermato.

Ispica, pensavano fosse morto….era in vacanza

vacanza

Lo credevano morto visto che di lui non avevano notizie ne segnali, invece era in vacanza. I vicini di casa si erano allarmati vedendo porte e finestre chiuse dell’abitazione di Via delle Regioni a Ispica dell’uomo. Uno(un carabiniere), preoccupatissimo ieri ha informato i colleghi della locale stazione che si sono precipitati nell’appartamento indicato e, quasi sicuri di trovare un cadavere in casa considerato l’allarme lanciato dal collega, hanno domandato l’intervento del Vigili del fuoco del distaccamento di Modica. Questi ultimi hanno forzato la porta, introducendosi all’interno, trovando un bel nulla,

Ok al rientro in Italia del ristoratore modicano rapito e poi liberato in Bulgaria

Giuseppe Turlà

Il ristoratore rapito e poi liberato dalla polizia a Sofia, in Bulgaria, può rientrare a Modica. La notizia e’ arrivata ieri mattina alla madre e ai familiari ed è stata una gioia dopo giorni di preoccupazione ed apprensione. Giuseppe Turlà, 34 anni, gestore di un ristorante a Sòfia, insieme alla compagna, una giovane del posto, aveva subito richieste estorsive da parte di un’organizzazione criminale del luogo e quando si era rifiutato aveva trovato sotto casa i delinquenti che lo avevano picchiato, come avevano fatto con la compagna, e poi rapito.

Scicli, avvio della procedura che insedia commissione al Comune che potrebbe sciogliere gli organismi istituzionali

municipio scicli

Notificato al Comune di Scicli l’avvio della procedura per lo scioglimento degli organismi istituzionali dell’ente secondo l’articolo 143 del Testo Unico sugli Enti locali approvato con decreto legislativo 267/2000 volto a contrastare infiltrazione e condizionamenti di tipo mafioso. E’ stato il prefetto di Ragusa, Annunziato Vardè, al quale è demandata la responsabilità dell’avvio del procedimento, a notificare al palazzo l’inizio della procedura. Pronta ad insediarsi, quindi, una specifica commissione nominata dal prefetto Vardè e che sarebbe composta da ufficiali dei carabinieri e della guardia di finanza.

Modica. Tenta suicidio dal Viadotto sull’Irminio, salvato dai Carabinieri.

ponte costanzo

Si era arrampicato alla ringhiera di sicurezza superiore del guard-rail del Viadotto sull’Irminio con l’intento di gettarsi nel vuoto ma, fortunatamente, è stato visto dai Carabinieri ed è stato salvato. Alle 12,30 circa di ieri, un mezzo del 7° Reggimento Carabinieri “Trentino Alto Adige”, con a bordo quattro militari, in servizio temporaneo a Modica per le esigenze di ordine pubblico legate agli sbarchi dei clandestini, stava percorrendo la SS194 per raggiungere Comiso ed intraprendere il servizio presso il centro accoglienza.

In primo piano