Eritreo sbarcato a Pozzallo, muore dopo 24 ore. Causa: la fame

4
844

Le sue condizioni erano apparse gravissime già al momento dell’approdo, lunedì, al porto di Pozzallo. Un giovane eritreo migrante, 22 anni, è deceduto 24 ore dopo all’Ospedale Maggiore di Modica, dov’era stato trasportato e ricoverato dopo le prime visite eseguite dai medici della struttura portuale. Era malnutrito e con problemi respiratori. In sostanza è morto di fame. La salma si trova nella camera mortuaria dell’ospedale Maggiore.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

4 Commenti

  1. Ogni giorno muioiono persone senza migrazione: bambini poveri affamati, adulti in condizioni di povertà dappertutto. Fare gli struzzi è compito di tutti quotidianamente; citare questa vittima è esaltare di più la nostra ipocrisia.

  2. @Mah…
    E dove li ha visti tutti i morti che lei cita?
    Dunque, visto che lei è a conoscenza di questo disagio, cosa fa o ha fatto di concreto per queste povere persone?
    Mi scusi le domande, siccome sono rimasto colpito dal suo commento, vorrei poterle aiutare. Darle una mano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome