Rubano un’auto in Via S.Cuore. Modica, la proprietaria li “sgama” e li fa arrestare dalla polizia

0
1120

La Polizia di Modica ha tratto in arresto F.A., 36 anni, e F.M. di 39 anni, entrambi con pregiudizi contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.
Ieri sera, veniva segnalato un furto d’auto nella zona retrostante Via Sacro Cuore.
La vittima, a commessa di uno dei negozi della zona , al termine del lavoro si recava nel piazzale dove nel pomeriggio aveva parcheggiato la propria autovettura ma faceva l’amara scoperta di non trovare il veicolo. Subito dopo la segnalazione del furto subito al Commissariato di Modica la giovane assieme ad una collega di lavoro si metteva alle ricerche della propria autovettura, rinvenendola poco dopo parcheggiata in una stradella laterale della via Sacro Cuore, aperta ma senza chiavi nel cruscotto. Quindi le due ragazze si fermavano cercando di recuperare le doppie chiavi dell’auto.
Poco dopo giungevano i quali venivano affrontati dalla proprietaria dell’auto con grande coraggio, proprio mentre si apprestavano a salire in auto. Infatti, con mossa fulminea e senza alcuna titubanza riusciva a riprendersi le chiavi della macchina che la ladra teneva ancora in mano. Vistisi scoperti, i due si davano alla fuga, facendo perdere le proprie tracce.
All’arrivo delle pattuglie della Polizia la malcapitata narrava i fatti accaduti poco prima aggiungendo di aver riconosciuto i due ladri nella coppia che lo stesso pomeriggio era entrata nel negozio presso cui la stessa lavorava, chiedendo alcune informazioni.
L’immediata azione di coordinamento con le altre pattuglie del Commissariato di Modica dislocate nel territorio e la ricerca senza sosta dei ladri consentiva in brevissimo tempo di rintracciare l’uomo e la donna nascosti dietro una siepe della zona dell’ospedale Maggiore, fiduciosi che l’oscurità della notte non avrebbe consentito ai poliziotti di poterli rintracciare.
Presso gli uffici del Commissariato di Modica, dopo la formalizzazione della denuncia da parte della vittima ed il riconoscimento degli autori del furto della propria autovettura, i due sono stati tratti in arresto per il reato di furto in concorso e dopo le formalità di rito, su disposizione del Magistrato di turno della Procura della Repubblica di Ragusa, i due venivano accompagnati presso la propria abitazione sita in Ragusa in regime degli arresti domiciliari, dove si trovano tutt’ora ristretti in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto operato dalla polizia.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome