Vittoria, il tribunale annulla cartella esattoriale di 150 mila euro

0
599

Il ministero dell’Interno elargisce dei fondi per un indennizzoma, a distanza di anni, ne chiede la restituzione. Il beneficiario si oppone, ritiene che quei soldi erogati dalla Consap, dopo tanto tempo, non vadano più restituiti. Il Tribunale di Ragusa gli dà ragione. La vicenda ha inizio nel 2002, quando un vittoriese ottiene un finanziamento.

A distanza di tempo, dopo 12 anni, il Ministero ritiene che quei soldi non fossero dovuti e, per questo, fa scattare la procedura con la richiesta di restituzione. L’uomo, rappresentato dall’avvocato Giuseppe Nicosia, si oppone e si rivolge al Tribunale di Ragusa. Contro di lui, si costituisce il Ministero dell’Interno, difeso dall’Avvocatura dello Stato, la Consap e Riscossione Sicilia.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome