Pozzallo. Domani convegno dedicato ai minori stranieri non accompagnati

0
870

Oltre la frontiera la speranza. Sarà questo il leitmotiv del convegno dedicato ai minori stranieri non accompagnati in programma domani a Pozzallo nello spazio culturale “Meno Assenza” dalle 16 alle 20. L’iniziativa è organizzata dal Kiwanis Club di Scicli- Divisione 3 Sicilia Sud-est guidato dalla professoressa Giovanna Manenti.

L’organizzazione del convegno si abbina alla giornata mondiale del migrante e del rifugiato che si celebra il 14 gennaio ed è in sintonia con la tematica adottata quest’anno dal service europeo Happy child. “Il convegno -spiega la presidente Manenti -vuole essere un momento per approfondire la realtà dei minori che ogni giorno giungono sulle nostre spiagge e tutti gli itinerari normativi e burocratici che si devono percorrere per poter tendere una mano a questi bambini anche alla luce della recente legge 47/2017”. Interverranno ai lavori il prefetto di Ragusa dottoressa Maria Carmela Librizzi, il sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna, la presidente del Kiwanis Club di Scicli prof.ssa Giovanna Manenti, il responsabile Unicef Enrico Noviello, l’avvocato Maria Paola Malandrino esperta di diritto minorile, l’ingegnere Giancarlo Bellina, responsabile nazionale service europeo Happy Child, il governatore del Kiwanis Italia San Marino Giuseppe Cristaldi, la dott.ssa Giovanna Scifo responsabile della Casa delle culture di Scicli e il dottor Antonio Davì luogotenente governatore della Divisione 3 l Kiwanis Sicilia e Sud-est e primario del reparto di malattie infettive dell’ospedale di Modica. Modererà i lavori l’avvocato Monia Albino. I momenti di lettura recitata sul testo “Oltre la frontiera, la speranza” saranno curati dai ragazzi dell’indirizzo odontotecnico dell’Istituto Curcio di Ispica. Giuseppina Franzò

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome