ChocoModica 2017: prologo dedicato alla solidarietà e alla cultura

0
322

L’edizione 2017 di ChocoModica vivrà domani un prologo di eventi che anticipano di fatto il calendario della kermesse il cui taglio del nastro formale è previsto per venerdì 8 alle 11.00. Alle ore 10.00 l’Atrio

Comunale di Palazzo San Domenico accoglierà un colorato fiume di bambini provenienti dagli Istituti comprensivi della città nell’ambito di un progetto di solidarietà che vede insieme Kiwanis, Comune di Modica e CTCM a sostegno del Service “Happy Child – Emergenza Bambini Migranti in Italia, dal primo soccorso all’accoglienza e all’inclusione”. L’idea è fondata sul principio win-win, alla base del Progetto Modica Choco for Life: con una «dolce» barretta di cioccolato si può contribuire ad accendere una nuova luce di speranza ai bambini più sfortunati, promuovendo in tutto il network del Kiwanis un prodotto unico e di eccellenza del territorio siciliano. La delegazione di piccoli studenti porterà le donazioni raccolte a sostegno del progetto Happy Child e riceveranno una barretta di cioccolato di Modica brandizzato Kiwanis, progetto Happy Child. Una sorta di scambio vincente in nome della solidarietà e della integrazione. Le scuole riceveranno in cambio una quantità di “lingotti” corrispondente alle donazioni elargite.

Nel pomeriggio un altro appuntamento, l’atteso convegno intitolato: “I Cavalieri di Malta e la Contea di Modica” che intende approfondire gli antichi legami religiosi, militari e mercantili tra l’ordine di san Giovanni e le aristocrazie della Contea lungo il Medioevo e l’Età moderna. Al simposio scientifico parteciperanno in qualità di relatori Giacomo Pace Gravina docente presso l’Università di Messina, Fabrizio D’Avenia dell’Università di Palermo, Giuseppe Barone Università di Catania, il Prof. Carmelo Cataldi, l’ambasciatore permanente di Malta presso l’Unesco Ray Bondin e il delegato di Siracusa e Ragusa dell’S.M.O.M. barone Pietro Beneventano.
L’iniziativa ha anche lo scopo di rilanciare la collaborazione istituzionale tra il Governo di Malta, la Regione siciliana e gli Enti territoriali dell’area iblea nell’ottica di implementare gli scambi culturali e i servizi turistici integrati tra le due isole.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome