Il Sindaco di Modica visita i locali della mensa scolastica

2
1564

Questa mattina il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, ha visitato i locali cucina della mensa scolastica il cui servizio, affidato alla ditta Osteria Muriana Srl, è partito ufficialmente ieri dopo alcuni intoppi burocratici legati alla gara di affidamento.

Le mensa prepara quotidianamente oltre 300 pasti destinati a scuole materne, elementari e medie del territorio modicano. Il menù viene selezionato da un’apposita commissione Asp in base alle esigenze nutrizionali dei bambini. “Voglio fare i complimenti a chi gestisce questo importantissimo servizio. Oggi ho potuto notare che gran parte degli ingredienti utilizzati sono a Km zero o di marche tra le migliori sul mercato. Inoltre tutta la merce è acquistata da esercenti modicani, quindi un’economia che rimane in città. Anche per questo motivo invito i genitori che ancora non l’hanno fatto a prendere i voucher mensa presso l’ufficio scuola a Palazzo della Cultura o presso la delegazione comunale di Frigintini in modo da consentire ai propri figli di poter pranzare a scuola con prodotti genuini e controllati”.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

2 Commenti

  1. Il Sindaco dovrebbe visitare anche gli uffici ex poste e vedere quello che sta succedendo in questi giorni,anche se magari non se ne potrà vantare troppo.
    Praticamente sono stati sbagliati i coefficienti per calcolare i pagamenti delle metrature dei garage.
    E questo sarebbe il primo dei problemi.Andando nell’ufficio si fa la fila ma non dai dipendenti comunali che non ho capito perché non si possono occupare del problema(ma ovviamente non è colpa loro) ma del problema si occupa SOLO(UNA)la dipendente della ditta esterna per le riscossioni che dopo aver vagliato il problema da un foglio e praticamente saremo richiamati dopo il ricalcolo,quindi probabilmente un altra mezza giornata di fila.Quindi centinaia di persone in fila per Una(per fortuna anche brava)
    Ma queste sono storie,che si ripetono ogni anno per l’acqua per la tari e per tutte le altra sigle, che non si possono condividere su facebook o scrivere sui giornali.
    P.S.E chi non sa dell’errore pagherà ovviamente la cifra intera visto che nessun organo competente sta diffondendo la notizia il Comune in Primis.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome