La visita del Principe Alberto di Monaco e la riapertura del Castello dei Conti. La soddisfazione della Maggioranza consiliare

0
389

Questa settimana come si sa la Città di Modica è stata protagonista di due eventi eccezionali e molto importanti che rimarranno scritti in modo indelebile nella storia modicana e quindi non possono passare inosservati.

In primo luogo la visita del Principe S.A.S. Alberto di Monaco, onorandoci con la Sua presenza, alla riscoperta dei luoghi che hanno visto protagonisti della storia modicana i suoi Antenati, non come nostalgia del passato ma con la chiara idea di allacciare rapporti di interscambio culturale, economico ed enogastronomico nel prossimo futuro fra Modica e il Principato di Monaco.
In secondo luogo e non per importanza minore, la riapertura e l’inaugurazione, da parte del Principe S.A.S Alberto di Monaco, del Castello dei Conti di Modica, uno dei monumenti simbolo della storia modicana, reso da questa Amministrazione e da questa Maggioranza alla fruibilità dei Cittadini modicani e dei turisti che vorranno visitarlo, dopo 22 anni lunghi anni di chiusura. Opera che precede la riconsegna e la riapertura di Palazzo Moncada con l’allocazione della Biblioteca comunale, Palazzo dei Mercedari.
I Consiglieri comunali di Maggioranza al Comune di Modica sentono il dovere di esprimere soddisfazione nei confronti del Primo Cittadino Ignazio Abbate per la maniera egregia in cui ha condotto l’evento, di ringraziare tutti gli attori coinvolti in prima linea e non, che hanno lavorato alacremente perché tutto riuscisse alla perfezione e non per ultimi tutti i Cittadini modicani che hanno accolto con sobrietà il Principe, facendogli sentire con la loro presenza il calore umano tipico della nostra comunità.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome