Dopo alluvione a Modica. Il Genio Civile decreta sospensione lavori in Via Trani

16
4789

Il Genio Civile di Ragusa ha denuncia il Comune di Modica alla Procura, sostenendo che i lavori sono di Via Trani, a sostegno di Via Nazionale, realizzati dopo l’alluvione del 22 e 23 gennaio scorso, sono abusivi e ne ha decretato l’immediata sospensione.
Il provvedimento è scattato dopo la segnalazione effettuata da Tecnici dello stesso Genio Civile

a seguito di sopralluogo dal quale si evince che sono stati eseguiti dei lavori senza la preventiva autorizzazione. “I lavori non autorizzati – si legge nel decreto di sospensione notificato all’impresa esecutrice, consistono nella realizzazione di gabbionate della lunghezza di 23,50 metri, ed altezza complessiva di 8 metri lineari costituite da gradoni di un metro con pedata di 0,80 centimetri.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

16 Commenti

  1. Stesso provvedimento meritano gli abominevoli interventi sul Pozzo dei Pruni (q.re Rontana), sullo Janni Mauro (S.Francesco la Cava) e sulla via Trani(all’inizio del torrente Giunta) .
    Non si sta rispettando la SICUREZZA della Città e dei cittadini ,con opere che hanno aumentato di molto il Rischio Idrogeologico .

  2. Ora comprendiamo il netto rifiuto ,alla richiesta del mensile Dialogo , della maggioranza alla concessione di un Consiglio Comunale aperto . . .
    Alla luce di ciò l’assessore non ha detto la verità ,nel suo intervento a fine convegno .
    Pertanto sarà un atto dovuto accettare le sue dimissioni immediate .

  3. Ridicolaggine a mai finire! Aspettiamo le autorizzazioni….nel frattempo blocchiamo una città

  4. @ Matt : Il suo commento dice tanto…penso che Buon Senso a colto nel segno ,e lei ne è stato ferito .

  5. Ma che dite! Ora ci mettiamo lo stesso avvocato che ci salverà dal dissesto! Che bella compagnia di incompenti!!!

  6. non autorizzato non è sinonimo di pericoloso….se l’intervento è stato fatto in tempi brevi ed è sicuro ben venga la mancanza di autorizzazione, io vedo il risultato finale e concreto non mi concentro sulla mancanza di una autorizzazione peraltro rilasciata da un impiegato pubblico a cui scoccia lavorare (il riferimento è generico, non conosco la persona deputata al rilascio dell’eventuale autorizzazione)

  7. Ma si, ridicolaggini! T’immagini che idee contorte, aspettare che l’ente preposto a valutare la bontà del progetto ti dia l’autorizzazione! Ma questo può valere nei paesi sottosviluppati, mica a Modica!

  8. @ Vincenzo….ne riparliamo quando dovrai ristrutturare casa ed aspetterai l’autorizzazione dalla autorità di turno…!

  9. @ Matt :
    Visto che lei è così vicino a tutti coloro che hanno progettato e realizzato la “piramide di KeoPeppe”,saprebbe indicarci le generalità del progettista e del direttore lavori ?
    Già che c’è anche quella del responsabile della sicurezza .
    Se qualcuno del Genio Civile ha presentato un esposto in Procura ,avrà avuto i suoi motivati motivi . . .
    Sinceramente sono convinto che altri esposti arriveranno indirizzati agli altri cantieri aperti con”somma urgenza”
    (TUTTI ILLEGALI) .
    Quando si parla di pararsi le terga ,tutti diventano egoisti ….

  10. Ma quale aspettare, Matt, figuriamoci!!!
    Abbattero’ solai e muri, progettero’ ascensori, scale, coperture etc e, all’esterno, una bella tonachina verde bucampa, che farà tanto ecotrend. Poi, se non mi crollerà prima qualcosa addosso, quando arriveranno i pareri contrari, buttero’ giù tutto. Elementare!

  11. @Matt: Ma che vuol dire? Che non occorre rispettare le leggi o le normative? Ma di questo passo eliminiamo anche i tribunali e ci facciamo giustizia da noi, non credi? Tanto lo sceriffo a Modica l’abbiamo già! Ma per favore …

  12. dico solo che commenti negativi si fecero a suo tempo per la rotonda di serrapero ebbene quella rotonda ha evitato ed evita una miriade di incidenti su un incrocio esistente su un dosso per altro ad alta densità di traffico. quando le opere sono fatte a beneficio della collettività sopratutto per la sicurezza dei cittadini che ben vengano. Ritengo che i tecnici che hanno progettato l’opera se ne assumano la piena responsabilità compresa ovviamente l’amministrazione il resto sono solo polemiche sterili e voglia di protagonismo su chi spetta dare autorizzazioni se prima o se dopo. Purtroppo oramai se in ogni iniziativa non c’è un commento, se ciascuno non dice la sua se in ogni cosa non si trova un cavillo non è più possibile fare niente! poi ci lamentiamo della troppa burocrazia.

  13. OK, aboliamo Genio Civile, Soprintendenza e così via di seguito.
    Tutto in fiducia e con la responsabilita’dei tecnici.
    Questa mi sembra la strada giusta, tanto crollano anche i ponti autorizzati.
    Altro che pretendere rispetto delle regole, funzionamento degli uffici, serieta’, onesta e trasparenza! Affidiamoci ai bravi tecnici (perché sono tutti bravi anche quando i cavalcavia crollano sulle persone) e ai numi protettori

  14. @ Giorgio ,Matt e tutti i fans dell’illegalità :
    Ma perchè vi preoccupate ,tutto si sistemerà ….faranno fare una perizia di collaudo da qualche compiacente tecnico incaricato e tutto troverà soluzione .
    Ma se un fosse stato un privato tutto avrebbe cambiato procedura .

  15. A dire il vero bisognerebbe presentare un esposto contro chi aveva il dovere di controllare e non l’ha fatto ,specie se è stato tirato in ballo(anche se telefonicamente ,vedi Genio Civile).
    Il Genio Civile fu allertato in tempo ,ma forse per carenza di carburante ai mezzi ,non intervenne in tempo .
    Blocco i lavori solo in conclusione di questi ,paradosso dei paradossi . . .
    Certo l’altra piramide(illegale pure questa) di gabbioni in costruzione ,vedi parco S.Giuseppe ù timpuni(sullo Janni Mauro)è ferma(a seguito della notifica !).
    Chissà se l’impresa è la stessa ?
    Forse anche il progettista ?
    Magari anche il direttore dei lavori ?
    Lo stesso dicasi per il responsabile alla sicurezza ?
    Chissà se anche l’importo ed i tempi di realizzazione coincidono con la piramide di via Trani ?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome