Scicli, impianto trattamento rifiuti pericolosi. Il sindaco chiama enti coinvolti per verificare legittimità dei passaggi amministrativi

0
11

Un invito all’Arpa, alla Sovrintendenza, al Genio Civile  e all’Asp. Il sindaco di Scicli, Enzo Giannone, ha convocato per venerdì 13 gennaio alle ore 11, in Municipio, tutti gli enti coinvolti nel processo autorizzativo relativo alla realizzazione di un impianto di trattamento di rifiuti pericolosi e non in contrada Cuturi.

E’ della fine di dicembre una sentenza con cui il Tar di Catania conferma la legittimità dell’Aia, l’autorizzazione integrata ambientale.  “Sebbene l’autorizzazione concessa dalla Regione per la realizzazione e gestione dell’impianto, sostituisce visti, pareri, autorizzazioni e concessioni di organi regionali, provinciali e comunali, il Comune è chiamato a esprimere valutazioni sugli interveventi complementari all’impianto autorizzato”, scrive il sindaco nella convocazione dell’incontro.
Intanto, il sindaco ha scritto all’assessore regionale all’ambiente Maurizio Croce, per chiedere un incontro urgente che serva a caldeggiare la tutela -in sede giurisdizionale- degli atti di annullamento delle autorizzazioni, oggi ritenute invece legittime dal Tar.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome