Ricettazione di auto e ricambi usati. Operazione “Ricambio sicuro”, il Gip di Ragusa emette ordinanze di costodia cautelare

0
151

Sei ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal Gip di Ragusa, in accoglimento delle richieste avanzate dalla  Procura della Repubblica, nei confronti di 6 persone, residenti a Ragusa, Siracusa e Catania. I provvedimenti sono stati eseguiti dalla  Polizia Stradale di Ragusa

nei confronti di altrettante persone che sono accusate di essere componenti di un’oganizzazione  criminale specializzata nella ricettazione e nel riciclaggio di vetture rubate in tutto il territorio nazionale. Sono centinaia di migliaia i pezzi di ricambio e di carrozzeria riconducibili a 43 auto rubate, che venivano posti in vendita attraverso internet per un   giro di affari che avrebbe  fruttato circa 25 mila euro al mese a fronte di un valore complessivo di oltre mezzo milione di euro per quanto riguarda le auto rubate nel Catanese, nel Siracusano e a Bari.

Perquisizioni in 6 abitazioni, due negozi di autoricambi a Pozzallo e Rosolini e tre magazzini a Ragusa, Rosolini e Noto. Scovati  migliaia di pezzi di ricambio di provenienza furtiva venduti su internet attraverso 3 mila 800 annunci online. In manette  Rosario Migliore e Patrizia Roccasalvo, entrambi di Rosolini, Filippo Maltese, di Ragusa, Gianluca Ricciardi e Salvatore Vaccaro, entrambi di Catania. Obbligo di firma periodica  per un 50enne rosolinese incensurato.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome