Occupata l’aula consiliare del Comune di Niscemi dal movimento No MUOS

1
144

DSCN4176In seguito alla revoca della revoca effettuata da Crocetta e comunicata con una nota rivolta dal dirigente generale dell’Assessorato del Territorio dell’Ambiente, Gaetano Gullo, il movimento No MUOS ha chiesto di ascoltare i consiglieri comunali e il Sindaco di Niscemi nella serata di mercoledì 24 luglio. Il confronto è stato duro e poco produttivo, secondo i giudizi espressi dai comitati No MUOS e dalle mamme che hanno chiesto a gran voce ai consiglieri e alla giunta di dimettersi in blocco in segno di protesta nei confronti del governo nazionale e regionale. I consiglieri hanno glissato in merito alla proposta di dimissioni rivendicando il ruolo di rappresentanti della città di Niscemi. E proprio sulla reale capacità di rappresentanza i comitati hanno espresso una forte presa di posizione in merito alla scelta di non dimettersi. Pochi i consiglieri che hanno preso la parola fortemente contestati da mamme e attivisti che, alla fine dell’incontro, hanno occupato l’aula consiliare in segno ulteriore di protesta e rivendicando la scelta di continuare la lotta contro il MUOS e le 46 antenne. Gli attivisti stanno trascorrendo la notte dentro l’aula consiliare mentre una delegazione sta partendo per Palermo nelle prime ore dell’alba con le mamme No MUOS e gli attivisti di altri comitati. Infatti, per le ore 10,00 del 25 luglio, è previsto il concentramento nei pressi dell’edificio del Consiglio della Giustizia Amministrativa e alle 11,00 la conferenza stampa dei legali del movimento, tra cui Paola Ottaviano e Sebastiano Papandrea. Il Movimento No MUOS fa appello ai territori, alle associazioni e a tutti i cittadini perché esprimano la loro opposizione nei confronti di una scelta che non condivide e contesta fermamente: la ripresa dei lavori per l’installazione del MUOS all’interno della sughereta di Contrada Ulmo a Niscemi.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome