Amministrative a Modica. Presentate le liste.

elezioni-regionaliPresentate nelle giornate di ieri ed oggi presso la segreteria del Comune di Modica 16 liste per il rinnovo del Consiglio Comunale e 8 candidature per l’elezione diretta del Sindaco di cui :
- Modica in Movimento
- Contea Modica
- Con designazione e candidato alla carica di Sindaco di Marisa Giunta;

- Modica 2013 Ignazio Abbate Sindaco
- UDC Unione di Centro
- Fare Modica
- Con designazione e candidato Sindaco Ignazio Abbate

- Modica Migliore
- Al Centro Modica
- PDL Berlusconi Presidente
Con designazione a candidato alla carica di Sindaco Giovanni Migliore;

- Con una marcia in più
- PD Partito Democratico
Con designazione a candidato alla carica di Sindaco Giovanni Giurdanella;

- Il Megafono Lista Crocetta
- Adesso Modica
- Modica Grande di Nuovo
Con designazione a candidato alla carica di Sindaco Girolamo Carpentieri (detto Mommo);

- Movimento Cinque Stelle Beppe Grillo .it
- Con designazione a candidato alla carica di Sindaco Sansone Andrea;

- Libera Modica Simona Pitino Sindaco
Con designazione a candidato alla carica di Sindaco Simona Pitino;

- IL Popolo dei Forconi
- Con designazione a candidato alla carica di Sindaco Cugno Corrado;

Notizie correlate

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

18 Commenti a Amministrative a Modica. Presentate le liste.

  1. giovanni scrive:

    incomincia la battaglia politica, devo dire che fino ad ora nessun candidato ha presentato persone nuove e competenti per i settori chiave, io ho scelto il mio candidato a consigliere, per il sindaco nessuno è, degno di rappresentarci…dovete mettere persone competenti per aiutare
    le imprese e le famiglie , persone competenti nell’ambito finanziario, ufffffffffffff

  2. ninos scrive:

    carissima redazione, vi faccio notare che fra i candidati a sindaco di Modica manca il nome di Michele Cappello. Credo che sia una vostra dimenticanza, perchè il signor Cappello in data 13.06.2012 alle ore 9.57 sul questo forum scriveva: “sarò candidato nel 2013 e lo sarò di nuovo alle successive, non mollo, prima o poi i Concittadini mi daranno la fiducia per svolgere il compito di sindaco della città di Modica. Messaggio lasciato da Michele Cappello peggior candidato a sindaco per il 2013 detto, il rottamatore politico”. A questo punto mi sorge un dubbio: vuoi vedere che il signor Cappello si è “AUTO-ROTTAMATO”?
    P.S. tranquillizzo anche la redazione: “non si tratta di dimenticanza”

  3. Enrico scrive:

    Il ballottaggio è sicuro!
    Per un paese di 60 mila abitanti circa credo sia superfluo avere 9/10 candidati a Sindaco, tra cui molti di loro hanno pensato di candidarsi con partiti non nazionali per la vergogna di mettere la prorpia faccia accanto ad un partito nazionale, ma spero sappiate tutti da dove sono venuti questi candidati, ovvero PDL,PD,UDC,SCEA CIVIC etc.

  4. martino modica scrive:

    Caro signor Giovanni quello che dice lei è pura demagogia e soprattutto un falso Moralismo ….ma soprattutto falso!!
    E questo non solo per un candidato o per qualche altro , ma un pò tutti i candidati (chi più, chi meno) hanno messo gente nuova onesta e competente.
    La dobbiamo finire di fare tuttologia, prima di parlare si dovrebbe conoscere le cose ,le persone e le circostanze!!

  5. Carmelo Baglieri scrive:

    SIG. NINOS, ORA DOVREMMO RIDERE???????? MA LASCI STARE IL SIG. CAPPELLO.

  6. modica è viva scrive:

    Io non direi che non in tutti gli schieramenti ci sono facce vecchie, ce n’è una in cui si è presentata solo persone nuove, gente APRITE GLI OCCHI!!!

  7. Piero scrive:

    veramente pd, udc, m5s e pdl la faccia l’hanno messa

  8. Francesco Colombo scrive:

    Gente che si ricandida per l’ennesima volta e si propone come colui o colei che cambierà qualcosa! Si propone come il nuovo! Ma se non hanno fatto niente in vent’anni che sono li dentro come pensano che la gente possa credere a certe idiozie??? Se alla fine vedrò sempre le stesse facce al consiglio comunale, spero tanto che il comune di modica affondi nel degrado più totale perché sarà il modicano che avrà voluto tutto ciò! Quello che posso dire è solo ” fuori il vecchio e dentro il nuovo”

  9. I.G. scrive:

    Giovanni, che significa ambito finanziario? Non ti sembra che sia in contrasto con quello che hai detto prima? Cioè aiuto alle imprese e alle famiglie? Sono 2 mondi diversi, una è l’economia di “carta”, l’altra è quella reale…

  10. elettore scrive:

    Guardando le liste non so se piangere o ridere, preferisco piangere !!!!!!

  11. giancarlo palazzolo scrive:

    Molto semplicisticamente vedo giudicare le buone qualità dei candidati, sindaco o consiglieri, dall essere nuovi o vecchi alla politica. Non è ovviamente una buona ratio: ci può essere del nuovo marcio, e del vecchio serio e competente. Alle amministrative non è come alle nazionali: si deve guardare la persona più che il partito. E questa volta la responsabilità è veramente alta per la vivibilità di Modica. O ci si prepari ad espatriare.

  12. Francesco Colombo scrive:

    Sig.palazzolo non sono d’accordo con quello che dice lei. Mi scusi, ma penso che se in Sicilia siamo 20 anni indietro rispetto al nord ( e stia certo che lo siamo perché l’Italia l’ho girata, e parecchio) è dovuto proprio al fatto che il siciliano vota l’amico “incompetente o furbacchione” che magari gli da un bel posto di lavoro, rispetto ad un’altra persona molto più competente e preparata! Non metto in dubbio che nel nuovo ci possa essere del marcio, ma di certo preferisco dare il voto ad una persona che non è mai stat li è che può dire di voler cambiare qualcosa, che alle solite persone che sono nell’amministrazione comunale da vent’anni, non hanno fatto un bel niente (perché così è stato) e in più si propongono come quelli che porteranno cambiamento! Questo proprio non lo possono dire i cosiddetti “vecchi”

  13. Ignazio Giunta scrive:

    Sottoscrivo il commento di “giancarlo palazzolo” ed esorto tutti quanti a dare un segnale di cambiamento.

    Mi preme ricordare che da più parti si sente dire che “non cambia mai nulla”, poi ti accorgi che tantissimi hanno già il loro “voto” impegnato per l’amico o conoscente che ha elargito, o promesso, un “favore”; allora capisco perché il cambiamento tutti lo vogliamo ma nessuno lo rincorre: diamo sempre il nostro consenso come VOTO DI SCAMBIO.

    VOGLIAMO IL CAMBIAMENTO?
    ALLORA DIAMO UN CONSENSO LIBERO E CONSAPEVOLE.

  14. Ignazio Giunta scrive:

    Caro “Colombo” hai detto delle verità, ma hai nel contempo cercato di adombrare le verità VERE di palazzolo.

    Ho come l’impressione che tu, caro “Colombo” voglia giustificare l’orientamento dei consensi verso i nuovi in assoluto ed i giovani in assoluto (cosa buona e giusta) senza, però, considerare che non basta essere nuovi e giovani … ma bisogna avere idee e carattere per portare in porto progetti universalmente utili e obiettivamente attesi dalla città e dal mondo produttivo.

    Sbandierare solamente giovinezza e novità non può essere prerogativa di BUON GOVERNO.

    Cordialmente … Ignazio Giunta

  15. Francesco Colombo scrive:

    Attenzione! Sapevo che avreste frainteso! Non per forza nuovo vuol dire ” persona giovane”, ho solo detto di volere gente che non sia mai stata nell’amministrazione, ma non per forza che abbia dai 20 ai 30 anni! L’età non conta! Ovviamente queste persone dovrebbero essere competenti.Bisognerebbe votare chi può permettersi di dire ” mi piacerebbe cambiare insieme agli altri la situazione in cui versa modica” e chi può dirlo non sono certo le solite persone che in decenni di amministrazione non hanno fatto niente! Poi vorrei parlare delle cariche assessoriali molto lontane dai lavori svolti! Ovvero: non puoi mettere come assessore al bilancio un dottore. Secondo lei di bilancio ne capisce di più un dottore o un ragioniere? Lo stesso con gli altri assessorati! Assessorati al turismo dati in passato a gente che non sa nemmeno parlare l’italiano figuriamoci una lingua straniera! Privi di fantasia ( difatti il turismo a modica è morto). Allora mi viene da dire che se siamo in questa situazione è perché siamo stati noi a volerlo, votando appunto l’amico incompetente piuttosto che un’altra persona con delle basi per fare questo mestiere!

  16. piero scrive:

    Forse lei Sig. Colombo vota l’amico ecc. ecc. : guardi che c’è tanta gente che vota con criterio e senza nessun scappellamento! Così tanto per chiarire.

  17. Francesco Colombo scrive:

    Guardi che proprio io sono il primo a votare con criterio non guardando ne il partito, ne l’amico, ne tanto meno la persona che potrebbe farmi dei favori! Io il mio nome e cognome l’ho messo e se si informa non ho mai ricevuto favori da nessuno, quindi posso andare a dire cornuto a chiunque la dentro…e lei può fare la stessa cosa? Così tanto pr chiarire…

  18. Angelo Liuzzo scrive:

    Buongiorno a tutti.

    Con mio grande rammarico noto che la voglia di cambiamento riaffiora in noi solamente e periodicamente a -60gg dalle elezioni. Proprio quando se ne fa un bel parlare.
    Nella migliore delle ipotesi in cui l’elettorato attivo si responsabilizzi (e ci sono già dei segnali in tal senso) e tenda ad effettuare una scelta di preferenza per un candidato al di là dei legami di amicizia e parentela, nessuno mai va comunque oltre il nome-viso-proposta dello stesso. A mio parere andrebbero ponderati anche in funzione dell’impegno attivo della persona al di fuori dell’incarico istituzionale. Badiamo bene che quelli che possono nuocere gravemente sono i politici di professione.
    Perchè?
    Per il semplice motivo che le sue decisioni durante il mandato saranno esclusivamente determinate sulla base del consenso elettorale.

    Mettiamoci bene in testa che la politica non deve essere una professione ed i compensi legati al ruolo istituzionale sono dovuti esclusivamente per evitare delle discriminanti all’accesso a tale carica.

    Chi si impegna, anche con poco tempo e piccole azioni, con capacità e competenza ha già compiuto un passo importante. E costoro sicuramente non compiono ciò in virtù di un disegno più ampio che veda come fine ultimo il diventare politici di professione.

    Grazie, saluti. Angelo L.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

In primo piano