ELEZIONI IN SICILIA. PERCHE’ BISOGNA VOTARE

Tra astensionismo al 44%, rincorse Musumeci-Crocetta, la corsa alle elezioni continua inesorabile e problematica. Però il vero pericolo è chi non va a votare, in quanto questi ultimi determineranno una situazione insostenibile di ingovernabilità nel dopo voto.
Quale sarà il futuro della nostra regione? Certamente qualsiasi candidato presidente si affermerà, non potrà governare da solo, e a queste elezioni vince chi avrà una percentuale maggiore, non ci sono ballottagi, e quindi accordi in itinere, ed è bene che questo si sappia, affinché non vinca l’astensione, che sarebbe solo deleteria e creerebbe ingovernabilità, e una situazione non propizia alla situazione economica,in cui versa la regione.
La rabbia non deve vincere sulla ragione: è quest’ultima che deve prevalere, altrimenti ci si troverà tra l’anarchia dei grillini, che certamente non danno e non hanno dato prova di costruzione di progetti validi, ma solo distruzione , e progetti che promettono il non realizzabile, solo parole al vento ma non fatti.
Ciò che bisogna auspicare in questo momento è il voto, l’andare a votare, in quanto l’astensionismo permetterà a chi non si vuole di governare, e, crediamo, abbiamo avuto abbastanza di avere governatori non accettati, non a priori, ma che hanno governato male, e non certamente per il bene della comunità, della gente. Ancora consulenti alla Regione, ancora sprechi, ancora situazioni insostenibili. Aspettiamo che altri decidano sulle nostre teste: è proprio questo che permetteremo se non esprimiamo il nostro voto.
Anche il nuovo Garibaldi , che arriva dalle acque dello Stretto di Messina, ci deve indurre a delle riflessioni: si può permettere che lo spettacolo, la teatralità prevalga sui progetti? Stiamo attenti : le critiche, anche giuste, devono contenere alternative. I Progetti vincenti devono essere supportati da uomini che hanno dato, e danno sicurezza, in quanto amministratori comprovati. Stiamo attenti a non cadere nelle maglie dell’incompetenza amministrativa, e delle facili parole. Sono le parole il pericolo per la nostra gente, che ha bisogno di fatti, di tagli alla politica, agli sprechi, di lotta al malaffare e alla corruzione. Ben vengano i codici etici, ma non sulla carta, nei fatti. Quanti gli indagati: non votiamoli, non permettiamo che infanghino la nostra terra.

Notizie correlate

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

28 Responses to ELEZIONI IN SICILIA. PERCHE’ BISOGNA VOTARE

  1. michele cappello scrive:

    affidarci ad amministratori di comprovata esperienza
    alla guida della regione equivale a tutta la vecchia politica
    con al seguito tutti i marpioni.peggio di cosi non si puo’.

  2. maria scrive:

    Votiamo solo il nuovo e sopratutto Donne . Questo si che sarebbe un vero cambiamento .

  3. cittadino con diritto di voto che però il 28 Ottobre voterà scheda bianca (o l'annullerà... ci deve ancora pensare) scrive:

    Buongiorno a tutti,

    con rispetto parlando gradirei far notare che non c’è granché di anarchico nei “grillini” dato che hanno presentato regolarmente liste elettorali.
    Purciònonostante sono un ex grillino e ho potuto a malincuore riscontrare che questi gruppi sono talmente arrabbiati ed esasperati che sembrano una restaurazione di associazioni tipo “Lotta Continua” degli anni di piombo (con tutti gli annessi e connessi).

    Queste critiche al “Garibaldi” che arriva attraversando a nuoto lo stretto di Messina mi sembrano fuori luogo:
    la cosa positiva è che Beppe Grillo sembra abbia chiaramente dimostrato che non è alla “ricerca di poltrone” ma è pronto a fare un po’ di esercizio fisico (anche se aiutandosi con le pinne) per diminuire il PANZONE caratteristico purtroppo di parecchi politici e politicanti in questa povera Italia (e Sicilia).

    Premesso questo la competizione elettorale non è proprio in BIANCO o NERO come nelle partite a scacchi o il linguaggio binario dei computer (Uno o Zero), non esiste solo ASTENSIONE o VOTAZIONE, SINISTRA O DESTRA, esiste pure la possibilità di andare a votare SCHEDA BIANCA o di ANNULLARLA.

    (Tralascio commenti sul centrismo politico “nè carne nè pesce che pretende di voler fare contenti tutti” e che ha caretterizzato il colore politico di questa provincia per decenni).

    Personalmente sto accarezzando una di queste due ultime opzioni.
    Dopo anni di militanza in un partito nazionale con sede in Provincia.

    Così come i referendum dovrebbero esistere per le elezioni delle quote di sbarramento al di sotto delle quali si dovrebbero ritenere le elezioni nulle.

    Invece se per assurdo nessuno andasse a votare tranne uno e quell’UNICO elettore votasse Pinco Pallino… beh, questo diventerebbe Governatore siciliano.

    ASSURDO MA VERO.
    Meditate, cittadini, meditate.

  4. C.B. scrive:

    Non sono d’accordo con questo articolo.
    Secondo me questo Movimento governerà meglio della sporca e vecchia politica. Intanto non votiamo quelli che hanno contribuito a rendere vergognoso vivere in questa nostra terra: PD PDL UDC ecc…
    Io voto il Movimento 5 Stelle!

  5. indovino scrive:

    CARO ESTENSORE, ma senonn votiamo per i grillini nè per gli inespeirenti (forconi?), nè per indagati e pregiudicati, nè tanto meno per le VECCHIE – NUOVE FACCE (OCCHIPINTI, CARPENTIERI ECC), CI DICA lEI PER CHI VOTARE….TANTO ORMAI MANCA SOLO QUESTO E LO SLOGAN, TRAVESTITO DA INVITO AL VOTO, LO HA CONFEZIONATO ALLA GRANDE!!

  6. elettore sdegnato scrive:

    condivido fermamente l’opinione di “Michele Cappello”

  7. fietu rabbruciatu scrive:

    tutti i partiti che fanno pubblicita’ (ad esempio su questo blog e non solo…) non sono altro che una “FREGATURA” infatti prossimamente ci metteranno legalmente le mani nel nostro portafogli con il nome di “RIMBORSO ELETTORALE”.
    Meditate a votare…

  8. the crow scrive:

    IL GIUSTO TITOLO PER QUESTO “BEL” PEZZO DOVEVA ESSERE:PERCHE BISOGNA VOTARE ….TUTTI TRANNE MOVIMENTO 5 STELLE ,CERTO DA L MOVIMENTO NON è STATO ACQUISTATO NEANCHE UNO SPAZIO SU RTM ,”ALTRI SIGNORI” LO HANNO FATTO…E ABBIAMO CAPITO ,CHI HA SCRITTO IL SUDDETTO ARTICOLO,CHI APPOGGIA…ANCHE PERCHE’ PER NON CAPIRLO DOVREBBE AVERE QUALCHE PROBLEMA…AD OGNI MODO MOLTISSIMA GENTE IN SICILIA NON LA PENSA COME LEI,VEDI PARTCIPAZIONI DI MASSA ,IL 14 VEDREMO ANCHE COME RISPONDERA’ LA NOSTRA PROVINCIA A “LE COSE” CHE LEI DICE VISTO CHE GRILLO SARà A RG IN PIAZZA LIBERTA’ (IL NOME DELLA PIAZZA SCELTA NON è STATO SCELTO A CASO),E I SIMPATIZZANTI E GLI ATTIVISTI NON SONO ESASPERATI MA SEMPLICEMENTE STANCHI DEGLI ARRIVISTI,DEI TORNACONTISTI ,DEI POLTRONAI DI PROFESSIONE (QUELLI SI ANARCHICI)MA SOPRATTUTTO LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI LIBERI

  9. Andrea S. scrive:

    Non capisco perché ci sono persone che pur non conoscendo il Movimento si ostinano ad esprimere dei giudizi. Ci sono sempre state persone che hanno avuto paura dei cambiamenti… Ma la domanda sorge spontanea continuiamo a perseguire lo stesso percorso politico con le stesse persone che non hanno mai cambiato un C…O, con tutto quello che questa situazione sta generando??????

  10. s... scrive:

    Spett.le Redazione…
    evidentemente non sono gradito ad inserire i miei pareri su questo sito.
    4 post… tutti NEGATI e CANCELLATI ! (senza offendere o ledere nessuno).
    Grazie ugualmente !

  11. SicMan scrive:

    Mi sembra molto riduttivo definire Grillo e il suo Movimento5Stelle solo spettacolo e teatralità.
    Le critiche (stracondivisibili) del M5S a tutto il sitema politico dominante non sono fini a se stesse, ma supportate da un programma chiarissimo che potete trovare facilmente su Internet.
    Purtroppo, soprattutto per chi non è pratico di Internet, non è facile trovare informazioni e/o manifesti 6×3 sul M5S, proprio perchè il gruppo vive esclusivamente grazie a donazioni private.
    La calata di Beppe Grillo con i suoi 35 comizi in tutta la Sicilia servirà proprio a fare da cassa di risonanza per i candidati del M5S.
    I quali, è vero, sono degli illustri sconosciuti, ma meglio un illustre sconosciuto che un conosciuto poco illustre sui banchi della Regione.
    CI VEDIAMO IN PARLAMENTO (REGIONALE, PER ORA…) !

  12. Arethousa scrive:

    Scusate, ma chi ha scritto questo articolo?
    Perché dovete MENTIRE alle persone, più di quanto già non facciano già i vecchi politici? Gli amministratori comprovati chi sarebbero? Quelli che amministrano la Sicilia da decenni e non hanno mai cambiato nulla? E non hanno mai dato una svolta? E, anzi, ci hanno portato al punto dove siamo? Ma non vi vergognate?
    Vi fidate ancora degli amministratori comprovati? Dei mafiosi legalizzati? Boicottare gli indagati significa boicottare Musumeci, Micciché e Crocetta, visto che entrambi hanno nelle liste persone indagate o peggio condannate! Ma cosa andate blaterando? Un politico realmente onesto non fa candidare persone disoneste… I progetti vincenti, cari miei, sono quelli di persone che non hanno mai dato e che daranno tantissimo proprio per questo… Che probabilmente rischieranno la vita, perché un politico realmente onesto, in Sicilia, rischia la vita, mettetevelo in testa! E nessuno dei nostri amatissimi onorevoli ha mai rischiato la vita!
    FORZA M5S!

    P.S.: La prossima volta, scrivete un articolo più credibile, la gente ha capito. Ha capito come distinguere l’informazione di partito dall’informazione libera… E voi siete indubbiamente informazione di partito.

  13. Paolo scrive:

    Cara Rosanna,
    mi domando se nella stesura dell’articolo si pone come giornalista, come un elettore comune o come chi fa politica. Io capisco che lei ha il suo candidato del cuore, e mi sembra pur giusto ma sparare a zero sui grillini, che come ben sa, sono molti cittadini bravi ed onesti, e definirli anarchici facendo di tutta l’erba un fascio ho l’impressione che sia un’opinione superficiale. Si, superficiale perchè aldilà dei progetti che a suo parere mancano hanno sicuramente il merito di aver risvegliato le coscienze. Io son certo che di tutti i candidati attuali, non uno è veramente vicino ai giovani, perchè noi giovani ci riprenderemo ciò che ci spetta, il futuro. E non con metodi barbari o violenti, grazie a Dio studiamo tutti, o quasi tutti, e rispetto agli anni di cui lei parla, che non ero nemmeno nato, molte cose sono cambiate. Adesso sappiamo, ci informiamo di più, e lo vedo, lo vedono tutti. Chi cerca ancora di arrancare fa parte di generazioni che tentano di governare con metodi anacronistici, azzarderei antichi. Di queste persone tra vent’anni, eccetto se verà trovato l’elisir di lunga vita, resterà un vago ricordo, ma i problemi saranno solo nostri. E le assicuro che molti giovani hanno a cuore questo, e non intendo i cinquantenni che vogliono far i giovani, intendo quelli sulla carta, quelli dopo il muro di Berlino. Le cose cambieranno, a poco a poco. Gutta cavat lapidem.

  14. Non dimenticate quella “vecchia” sinistra, la vera sinistra, quella dei lavoratori a cui non abbiamo mai dato la possibilità di governare. Non possiamo imputare tutte le malefatte anche a chi non ha mai governato, anzi, in taluni casi ci ha rimesso pura la vita. Cortesemente, non facciamo di tutta l’erba un fascio perchè non è corretto farlo!

  15. Lettore attento scrive:

    L’ultima parte del pezzo sembra sia stata scritta riassemblando slogan di ben precisi candidati con i baffi che rivendicano “fatti e non parole”… Sarà un caso, dettato magari da autonome simpatie politiche dell’autrice? Lo voglio sperare. Perché in caso di articolo su commissione bisognerebbe specificare che si tratta di un redazionale pubblicitario a pagamento e non presentarlo come un pezzo giornalistico.

    Infine, pur non condividendo certi metodi dei grillini e certe considerazioni di carattere generale, dire che non hanno presentato un programma valido significa affermare una falsità. Basterebbe leggerlo, no e scoprire che hanno scritto molte cose, alcune di esse anche interessanti.

  16. Laura Vitale scrive:

    L’unica via di cambiamento è pur sempre il voto, il popolo armato di “matita” nella cabina elettorale. Non votare o votare scheda bianca ha un significato di protesta che si esaurisce il giorno stesso dello spoglio, dopo di che qualcuno, anche con un pugno di voti, governerà. Quindi non rimane che assumersi la responsabilità di operare una scelta. Tutte le scelte sono legittime, ma non tutte funzionali a dare un governo stabile ed efficace alla Sicilia. Il Movimento 5 stelle punta sul forte malcontento e non fa che esasperarlo, è proiettato sulla pars destruens, quanto a quella costruens….Parma docet: mesi per comporre una giunta! Non apprezzo soprattutto la critica che demolisce anche il senso delle istituzioni democratiche, come si deduce dall’affermazione di Grillo che un referendum deve essere valido senza quorum. Senza quorum???? significa che crede nelle minoranze “qualificate” a scapito della maggioranza dei cittadini, che è l’unico criterio democratico basato sull’uguaglianza. E’ già successo, funestamente, nella storia del ’900 che gruppetti politici si siano sentiti l’unica parte buona di un Paese, ritenendosi legittimati a privare tutti gli altri di ogni libertà politica. Che non si ripeta MAI più!

  17. Paolo scrive:

    Che articolo deprimente e di parte. Come vi permettete di dare un giudizio politico su un articolo di una testata giornalistica? Ma non vi vergognate? Dare dell’anarchico a Grillo solo perchè vi fa paura. Voterò Grillo e farò molta pubblicità al movimento a cinque stelle perchè in questo momento c’è bisogno di essere incazzati. C’è bisogno di persone diverse e non di quelli “con una preparazione maggiore per amministrare”…ma andate a quel paese.
    @Laura Vitale il discorso che fai sui referendum ha poco senso. Il raggiungimento del quorum viene usato come strumento da parte ci alcune fazioni politiche per non far passare determinate proposte. Quindi ti dicono di non andare a votare per niente per tale referendum. Non ti dicono vai a votare “no” ma non andarci per niente così niente quorum e niente cambiamenti. Se si elimina l’obbligo del raggiungimento del quorum stai a vedere come tutte le fazioni politiche si prodigheranno ad invogliare la gente a votare si o no. In conclusione è molto più democratico togliere il quorum che lasciarlo.

  18. giancarlo palazzolo scrive:

    Scelgo di non esprimere la mia indignazione per questo articolo, che, come fatto ampiamente notare dalla quasi totalità dei commentatori, neanche merita di essere definito tale. Esso, insieme ad essa che lo ha scritto, si possono definire deferenti urlatori genuflessi a entità dalle modalità vecchie.
    Questo …pezzo non è né obiettivo, né informato, né rispettoso, né, soprattutto, professionale. …Tralasciando infatti le altre cattive qualità, credo non si ricordi a mente un articolo di un giornalista che parli solo male di una parte a sé contraria, …per di più, sotto pienissima campagna elettorale. A limite il professinista vanta la propria parte, nasconde le sue pecche, fa notare sbagli degli altri, ecc… Ma mai inventa terrorismi politici e inscena fantasmi di controstato!
    Se l’animo mendace di questa escort intellettuale fosse almeno rischiarato da un barlume di umiltà, avrebbe almeno dato un’occhiata al programma del Movimento. E la conseuenza di ciò l’avrebbe salvata dall’imperlare questa triste serie di fandonie (anarchia *#k§ç^??); scoprendo invece una superba proposta di democrazia partecipata, organica, organizzata, funzionale. Insomma tutt’altro che anarchia, se anarchia non deve significare dipendere dal reuccio di turno, come avviene adesso nelle parti …consigliate!!
    Questo articolo/spot è uno di quegli esempi per cui più di tutto calza il detto: “ha perso una buona occasione per stare zitto”. Non si sarebbe sicuramente attirata questa lenzuolata di improperi. Legga, si informi, partecipi, e vedrà di rinsavire da questa voluttuosa insipienza.

  19. GattoComunista alias R. Perini scrive:

    Qusti sono gli articoli che incentivano a votare M5S. Ma dopo tutto chi vive di cultura ed ha un bel po’ di primavere sulle spalle teme i cambiamenti e si accontenta di quello che fino ad oggi le ha passato il convento.
    Se in Italia vigesse la legge che chi ruba subisce l’amputazione delle mani,i partiti tanto cari alla Signora sarebbero superaffolati di monchi,e non solo fino ai polsi,ma fin’anche alle ascelle,dato che sono anche recidivi.
    Quale futuro possono offrire persone che col loro passato ci hanno consegnato un presente senza speranze e un Italia sul lastrico?
    Presumo che la Signora sia a conoscenza di quello che succedeva nella democratica Grecia alla fine di ogni mandato a governare la Polis,se avevi operato bene ti toccava una pacca sulla spalla e un ritorno alla vita privata,in caso diverso,la ricompensa era la morte.
    Quanti sopravvissuti avremmo per queste elezioni?

  20. Salvo Barone scrive:

    “l’anarchia dei grillini”?
    “I Progetti vincenti devono essere supportati da uomini che hanno dato, e danno sicurezza, in quanto amministratori comprovati”?
    Se ANARCHIA vuol dire: volere delle REGOLE anti corruzione che limitino o impediscano il diffondersi della corruzione nelle istituzioni, e regole di trasparenza vera per tutte le amministrazioni pubbliche;
    e se dobbiamo SUPPORTARE gli AMMINISTRATORI COMPROVATI, gli stessi che ci hanno portato nella situazione in cui ci troviamo oggi, beh allora posso dire di non comprendere più la lingua italiana.
    Complimenti!

  21. Peppe Flamingo scrive:

    Ringrazio l’autrice di questo pseudo articolo. Scrivendo queste emerite boiate non fa altro che aumentare la stima dei cittadini nei confronti del M5S

  22. Luciano scrive:

    E vero che il Movimento 5 Stelle è la nuova politica.

  23. agana scrive:

    ”I Progetti vincenti devono essere supportati da uomini che hanno dato, e danno sicurezza, in quanto amministratori comprovati.”
    Amministratori comprovati ?????? Mi spieghi perchè non riesco a capire..
    Mah. Meglio lasciar perdere.

  24. rosanna bocchieri scrive:

    Il Movimento 5 stelle il nuovo? Ricorda tanto l’antipolitica che si vuole sostituire alla politica, facendosi portavoce della rabbia collettiva: è uscito un articolo di un giornalista del Corriere della sera di qualche mese fa, su questo argomento. Grillo è un fenomeno non nuovo nella storia, che ricalca fenomeni del passato a noi vicini, nel ’900 ad esempio(vedi risposta di Laura Vitale). Fu proprio da quella piazza che parlò ad un pubblico plaudente Mussolini,e tutti erano contenti. Credo troppo nella democrazia per credere nella demagogia. è quello che fa Grillo con le sue trovate pubblicitarie ed eclatanti, vedi l’arrivo in Sicilia ad esempio. Il M5S non è stato in grado di governare una città come Parma, figuriamoci la Sicilia! Candidati comprovati per presidente alla Regione ci sono, in quanto hanno amministrato nella legalità, nell’onestà, per il bene della collettività. Fa parte della storia dei candidat presidenti quanto affermato coi dati , non con le parole da chi scrive , che, a onor di informazione, non è pagata per sostenere quello in cui crede. L’opinione credo sia libera,in uno statolibero.

  25. agana scrive:

    Quì non si tratta ormai di opinione libera ! Ma di ben altro !
    La invito a (leggere innanzitutto) e commentare il programma del M5S e farci capire dove i grillini “non hanno dato prova di costruzione di progetti validi, ma solo distruzione , e progetti che promettono il non realizzabile, solo parole al vento ma non fatti.”
    Alcuni progetti potrebbero essere non realizzabili nell’ immediato futuro ma risultano impossibili a chi non riesce a guardare al di là del proprio naso.
    Quali sarebbero i progetti validi secondo lei ? (ha letto per caso il programma del M5S?)
    Accostare Mussolini a Grillo mi ha fatto capire tutto, oltre a farmi ridere…
    Mi faccia il piacere lei e tutti gli amministratori comprovati…

  26. michele cappello scrive:

    lo dica chiaro e tondo,faccio parte dell’udc
    e voto crocetta ;mi perdoni e mi corregga
    se ho sbagliato a scrivere questa mia
    opinione.cordiali saluti signora Bocchieri

  27. rosanna bocchieri scrive:

    ognuno di noi che andiamo a votare, e scegliamo camdidato presidente e candidato che appoggiamo: non mi sembra che il fatto che io voti Udc sia un fatto reprovevole. D’altronde, non credo di occultare la mia provenienza politica con il mio operato pubblico attivo e consapevole. Ogni giornalista, ogni storico, ogni persona ha dei credi e delle appartenenze, per cui non capisco il suo tono imperioso e quasi di chi vuole scoprire di ciò che è alla luce del sole.

  28. È l'unica alternativa scrive:

    Bhe, arrivò in ritardo su questo articolo
    Ma noto con piacere che tutti gli altri commenti esprimono
    Al meglio quello che dovevo dire,che aggiungere e’ chiaro che M5S ,GOVERNERÀ …. Facciamo gli vedere di cosa siamo capaci

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

In primo piano