Share

Presieduta dal Prefetto di Ragusa Giovanna Cagliostro, su richiesta dell’Azienda Sanitaria Provinciale, ha avuto luogo in Prefettura una riunione con i rappresentanti delle Amministrazioni locali finalizzata alla individuazione di interventi diretti a corrispondere alle esigenze di ordine sanitario agli immigrati presenti nel territorio provinciale.

Nel corso dell’incontro è stata affermata l’esigenza di garantire nei riguardi della popolazione immigrata un adeguato livello di prestazioni sanitarie in applicazione dei principi di eguaglianza e di diritto alla salute, nonchè di gratuità delle cure mediche alle fasce più indigenti, attuando una efficiente assistenza sanitaria, con facilitazione all’accesso alle prestazioni mediche mediante l’attivazione, da parte della predetta Azienda Sanitaria, di presidi ambulatoriali dedicati.

Nella circostanza, sono state tra l’altro poste le premesse per implementare, con il contributo degli Enti locali, una articolata rete di collaborazione in materia di prestazioni socio-assistenziali e di orientamento per la popolazione immigrata, anche avvalendosi di un adeguato servizio di mediazione culturale, funzionale alle esigenze di natura medica che saranno comunque assicurate dall’Azienda Sanitaria Provinciale.

E’ stato assunto inoltre l’impegno di tenere a breve un incontro in Prefettura per analizzare gli esiti di una indagine ricognitiva delle risorse umane e strumentali che gli Enti locali potranno mettere a disposizione per contribuire sinergicamente al miglioramento qualitativo e quantitativo dell’assistenza sanitaria, nell’ottica di corrispondere alle effettive esigenze degli immigrati.

Print Friendly
Share