SANTA CROCE CAMERINA – LA GUARDIA DI FINANZA ARRESTA DUE SPACCIATORI

Il potenziamento del dispositivo dei controlli della Guardia di Finanza di Ragusa nel territorio di Santa Croce Camerina, fortemente auspicato dal Prefetto di Ragusa Giovanna Cagliostro  a seguito del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi il 15 febbraio scorso, è stato ulteriormente rafforzato nell’ultimo fine settimana. Il sabato e la domenica giorni in cui le attività criminose, soprattutto quelle legate allo spaccio di sostanze stupefacenti, palesano un notevole aumento. In tale contesto, nella serata di domenica una pattuglia del Nucleo Mobile della Compagnia di Ragusa, nel corso di un’attività di controllo, sulla S.P. Santa Croce Camerina – Scoglitti, zona già oggetto di costante monitoraggio e specifiche attività di appostamento e pedinamenti per la repressione delle attività criminose legate allo spaccio di sostanze stupefacenti, notava dei movimenti sospetti da parte di due cittadini extracomunitari.

I movimenti e gli atteggiamenti dei due soggetti erano tali da indurre i militari a soffermarsi ed eseguire un controllo più accurato della situazione.

I due soggetti vistisi osservati, cercavano di allontanarsi precipitosamente dal luogo di stazionamento e pertanto gli operanti intervenivano con determinazione per bloccare i due soggetti e notavano che uno dei due si liberava di un pacchetto di sigarette mentre l’altro soggetto con analogo gesto repentino estraeva qualcosa dalla tasca lasciandola cadere a terra. I due soggetti venivano bloccati definitivamente e dopo una breve ricognizione dei luoghi, gli operanti rinvenivano gli oggetti gettati e da un immediato riscontro si appurava che trattavasi di 18 stecche, per circa 42 grammi, di hashish pronte per lo spaccio.

I due soggetti, Marouan Sluma e Cherni Mohamed Alì, di origine tunisina, clandestini e già colpiti da decreti di espulsione non ottemperati.
Dopo aver assicurato i due extracomunitari, le operazioni di servizio proseguivano con l’esecuzione delle perquisizioni domiciliari e personali dei responsabili, atti attraverso i quali si rinveniva denaro, verosimilmente proveniente dall’attività di spaccio.

I due soggetti sono stati arrestati ed associati alla Casa Circondariale di Ragusa a disposizione dell’ Autorita’ Giudiziaria.

Notizie correlate

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

In primo piano