Munizioni e armi in casa. Processo davanti al Tribunale per uno sciclitano

In un cassetto del soggiorno di casa i carabinieri avevano rinvenuto munizioni e armi. Scattata la denuncia nei confronti di Bartolomeo A., sciclitano, è partito il processo davanti al collegio penale del Tribunale di Modica(presidente Antongiulio Maggiore). Come si diceva, erano stati i militari dell’Arma a denunciarlo a seguito di una perquisizione in Contrada San Giuseppe Annuvolò effettuata il 20 febbraio del 2008, a rinvenire cartucce ovvero undici cartucce, moschetti, oltre due cartucce passive. L’uomo è difeso dall’avvocato Fabio Lucifora. Il magistrato ha deciso di nominare un consulente balistico al quale sarà conferito incarico il prossimo 21 marzo.

Notizie correlate

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

In primo piano