Share

Nella serata di ieri, al termine di accertamenti, militari della Stazione Carabinieri di Marina di Ragusa hanno tratto in arresto in flagranza del reato di spendita di monete falsificate due braccianti agricoli tunisini residenti a Santa Croce Camerina.. Si tratta di Ali Khadoum, 35enne, pregiudicato, e Dergala Sadok, 42enne, incensurato.
I due, verso le dieci di mattina venivano bloccati all’interno dell’ufficio postale di Marina di Ragusa, intenti a versare la somma contante di 2.900 euro per la ricarica di una carta Postepay, suddivisa in 15 banconote da cento e 28 banconote da 50, risultate false, in quanto riportanti il medesimo codice “plate number” (codice alfanumerico di 6 caratteri, rilevabile sul fronte della banconota, in posizione predeterminata per ciascun taglio, es. sui 10 e 20 Euro si trova all’interno di una stella). I militari hanno svolto un’articolata attività d’indagine, culminata in una serie di perquisizioni locali e personali, al fine di verificare la provenienza e l’eventuale disponibilità del contante contraffatto. Le banconote, di ottima fattura, sono state sequestrate e verranno successivamente trasmesse alla Banca d’Italia. I due extracomunitari, al termine delle formalità di rito, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Ragusa e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Print Friendly
Share