Riunione dell’MPA di Modica. Nuova squadra assessoriale tema centrale del dibattito

Si è riunito ieri sera il coordinamento cittadino del Mpa di Modica alla presenza dell’on. Riccardo Minardo, del coordinatore, Angelo Gugliotta, del capogruppo, Silvio Iabichella, dei consiglieri comunali , di Paolo Garofalo e degli altri rappresentanti del partito.
Si è parlato della nuova squadra assessoriale del Mpa che in base alle interlocuzioni avute con il Sindaco Buscema, da oggi entrerà a far parte dell’esecutivo di Palazzo S.Domenico.
Il partito, nel tracciare quelli che saranno gli obiettivi da raggiungere, ha espresso condivisione per le scelte fatte ed ha focalizzato l’intento di accogliere gli input che arrivano dalle varie forze cittadine per completare il progetto politico iniziato con questa amministrazione. Il partito ha avuto modo, infatti di avere un confronto diretto con la nuova squadra assessoriale che avrà il compito di affiancare il Sindaco nel prosieguo dell’attività amministrativa, in cui si registra l’ingresso di Tato Cavallino, componente il gruppo consiliare mentre sono riconfermati Paolo Garofalo e Santino Amoroso sebbene ci sarà una redistribuzione delle deleghe da parte del Sindaco.
Non è mancato nel corso dell’incontro un sentito ringraziamento dal Mpa nei confronti di Enzo Scarso e del lavoro svolto soprattutto in termini di visibilità della città di Modica fuori dai confini della Sicilia.

Notizie correlate

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

In primo piano