Share

Presentata oggi in conferenza stampa, nella sala riunioni di Sikania Suite a Pozzallo, la candidatura di Emanuele Pediliggieri. Passione, impegno, competenza, lo slogan scelto dal probabile successore del sindaco Giuseppe Sulsenti. “Uno slogan semplice ed efficace – ha precisato lo stesso candidato – per sintetizzare il profilo politico e amministrativo di una persona che, “alle parole spesso vuote di contenuto, preferisce la concretezza dei progetti e delle cose da fare per dare risposte ai cittadini, costretti, in questo difficile momento storico, a fare i conti con le difficoltà del vivere quotidiano e con una crisi economica senza precedenti”.
Coordinatore dell’incontro con i giornalisti, in una sala gremita di amici, sostenitori, simpatizzanti, commercianti, imprenditori, artigiani, professionisti, giovani, studenti, cittadini comuni, è stato Attilio Sigona. Riguardo all’architettura della costituenda coalizione che sosterrà la candidatura di Pediliggieri, il collega Sigona è stato chiarissimo. “Oggi in conferenza stampa – ha ribadito – stiamo consumando il passaggio della presentazione ufficiale, senza simboli di partito, del candidato sindaco Emanuele Pediliggieri, che, assieme a tutti noi, rappresenta un’area politica moderata, laica, cattolica, popolare, moderna, riformista, che si pone in alternativa alla sinistra locale. Il necessario prologo, dunque, prima di procedere, con la partecipazione delle forze politiche e civiche interessate, che sarà ampia e vincente, alla elaborazione del progetto programmatico e politico da sottoporre all’attenzione della città, nel corso di un’assemblea alla quale prenderanno parte i rappresentanti politici locali, provinciali e nazionali dell’intera coalizione”.
Molto ben articolato l’intervento del sindaco Giuseppe Sulsenti. Dopo aver ricordato le comuni origini democristiane con Pediliggieri, il primo cittadino ha indicato alcuni importanti provvedimenti adottati dalla sua Amministrazione per “salvare” dal fallimento la città ed elencato una serie notevole di progetti già elaborati in attesa di finanziamento. Grande soddisfazione ha infine espresso nel ripercorrere le tappe decisive che gli hanno consentito, “grazie al sostegno personale del presidente della Regione Raffaele Lombardo, di ottenere il finanziamento per il porto che, ristrutturato e potenziato, potrà determinare una svolta storica per l’intera comunità, sotto l’aspetto occupazionale, economico e sociale”.

Print Friendly
Share