Due pregiudicati sciclitani arrestati e poi ammessi ai domiciliari dai carabinieri. Devono scontare pene definitive

Trenta le pattuglie impegnate nel doppio turno di servizio per l’attività di controllo del territorio. In tale contestao i Carabinieri della Compagnia di Modica hanno tratto in arresto due pregiudicati sciclitani.
Si tratta di V.G., 32 anni, disoccupato, colpito da un “Ordine di esecuzione per la carcerazione” emesso nei suoi confronti dal Tribunale di Modica, a seguito di sentenza di condanna divenuta definitiva. Deve scontare sette mesi di reclusione per violazione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza. Il reato era stato commesso in provincia di Ravenna nel lontano 2006.
Il secondo arresto riguarda un altro pregiudicato 49enne di Scicli a carico del quale il Tribunale di Ragusa ha emesso un “Ordine di esecuzione per la carcerazione”.
In questo caso, a seguito di sentenza di condanna divenuta definitiva, A.G. deve scontare un anno di reclusione per il reato di lesioni personali aggravate in concorso.
Il reato, riconducibile ad in un’aspra disputa di vicinato, era stato commesso dall’arrestato a Ragusa nel 2005.
Dopo le operazioni di foto segnalamento, i due sono stati accompagnati presso le loro abitazioni ove sconteranno le rispettive pene in regime di detenzione domiciliare. Per entrambi è stato disposto l’obbligo a non avere rapporti con persone pregiudicate o di dubbia moralità.

Notizie correlate

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

In primo piano