Share

Ieri pomeriggio si è registrato un increscioso episodio durante la riunione di un consiglio di classe presso l’Istituto Alberghiero di Modica di cui vittima è rimasta un’insegnante di religione presso l’istituto, segretaria provinciale dello Snadir, nonché preposta nel distaccamento di Via Salvatore Minardo. Un atteggiamento inopportuno e violento nei toni da parte di un collega nei confronti della nostra rappresentante, nella qualità di docente, attuato alla presenza di numerose persone, tanto da determinare un malore nell’insegnante, costretta ad essere trasportata al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore dove è rimasta per diverse ore sotto osservazione per le cause che si erano determinate. Sulla vicenda si registra l’interno dello Snadir, il sindacato degli insegnanti di religione e, in particolare, del segretario nazionale, Orazio Ruscica, che esprime pieno sostegno alla Scivoletto e stigmatizza l’atteggiamento del suo collega che, “travalicando i normali limiti di un sereno confronto, ha messo in atto azioni che, sommate ad altre analoghe nel tempo, hanno prodotto un danno fisico e psicologico all’ insegnante presa di mira”. “Tale comportamento – aggiunge Ruscica – oltre che essere inaccettabile in qualsiasi contesto, è intollerabile in un luogo dove i docenti si riuniscono per definire gli obiettivi educativi e programmare le attività e gli interventi didattici finalizzati al raggiungimento degli obiettivi specifici di apprendimento per i propri studenti.
Lo Snadir metterà in atto tutte le azioni necessarie per tutelare la dignità personale e professionale della professoressa”.

Print Friendly
Share