SCHETTINO FA L’INCHINO ALL’ISOLA DEL GIGLIO, BUSCEMA S’INCHINA ALLA MALAPOLITICA. La riflessione di Ballarò

Dopo una manfrina durata quasi due settimane, tipica della politica politicante, mentre in Toscana si cerca di scongiurare il grave danno che provocherebbe la perdita in mare dell’ingente quantità di carburante della nave da crociera Concordia della compagnia Costa, inclinatasi a seguito dell’inchino all’isola del Giglio, voluto dal comandante Schettino, scopriamo che non sono solo i capitani di nave a fare l’inchino, ma a Modica, anche il Sindaco Buscema s’inchina alla malapolitica, alle logiche del ricatto, al mantenimento dello statu quo ,caratterizzato dalle cicliche improvvisate dei suoi alleati, volte all’ottenimento di qualche altra poltroncina per accontentare i cronici insaziabili dei privilegi che una politica sempre più indegna consente.
Considerato che fino ad oggi il Sindaco di Modica gode della nomea di uomo moralmente integro, riflessivo e di buonsenso, sarebbe interessante capire perché una persona di tali caratteristiche, debba assoggettarsi a logiche che certamente evidenziano l’esatto opposto del quadro in cui viene raffigurato.
Viene da chiedersi quale sia il vero sentimento che lo sottopone a scelte che i cittadini, in massima parte non condividono; lo hanno sempre dichiarato, definendo sin dall’inizio, ibrida l’alleanza che consentiva di amministrare la città. Eppure, contraddittoriamente, questo Sindaco non perde occasione per dichiarare alla città la propria disponibilità al confronto ed al rispetto delle indicazioni che i cittadini formulano.
A questo punto, è opportuno interrogarsi se siano peggiori coloro che impongono i dictat o chi li recepisce, in ossequio a chissà quale principio o convenienza; sta di fatto che personaggi che in quattro anni si sono dimessi ben tre volte, oggi, avranno la possibilità di riavere la delega ad un assessorato e magari diventare vice Sindaco.
Se la vicenda non fosse tragica, ci sarebbe solo da ridere !
Evidentemente non tutti pensiamo che è meglio vivere un giorno da leone che cento giorni da pecora.

Notizie correlate

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

19 Responses to SCHETTINO FA L’INCHINO ALL’ISOLA DEL GIGLIO, BUSCEMA S’INCHINA ALLA MALAPOLITICA. La riflessione di Ballarò

  1. un cittadino scrive:

    sign. Ballarò, il suo parere e’ rispettabilissimo ma non lo confonda con quello dei cittadini:
    dica che alcuni in questi anni hanno definito ibrida questa alleanza ma non la maggioranza dei cittadini che al secondo turno l’hanno avallata col 66% dei consensi;
    quale sarebbe il ricatto a cui il Sindaco si sarebbe inchinato nella circostanza atteso che la crisi in termini di assessori e di deleghe si è risolta nel pieno rispetto delle condizioni da lui poste?
    non le viene il dubbio che una persona che lei stesso definisce integra e riflessiva possa avere valutato che una rottura a tutti i costi avrebbe magari fatto contenti i detrattori dell’MPA, avrebbe accresciuto nell’immediato la sua popolarità ma che nel medio periodo avrebbe potuto compromettere l’efficacia della sua azione amministrativa costringendolo o a subire i condizionamenti di altri gruppi politici (senza questa volta l’avallo degli elettori ) o obbligandolo a governare nell’assoluto isolamento politico un ente finanziariamente ( e non solo finanziariamente ) vulnerabile?
    Spesso i commentatori politici si accaniscono contro una politica “vecchia” e lontana dai cittadini ma nelle loro disamine e analisi si attardano essi stessi nei soliti stereotipi, incapaci di scorgere logiche diverse anche laddove lo stile e la storia dei protagonisti potrebbe loro fare scorgere qualche elemento di novità!

  2. federicomavilla scrive:

    Ma basta, ormai!!finiamola col dire che Buscema e`una brava persona,moralmente integra,noi abbiamo bisogno di un SINDACO,che abbia la forza, il carattere,la dignita` politica di rifiutare di adeguarsi ai giochi sporchi di colui che sa che il suo tempo e`in scadenza.Mi sa,caro sig.Sindaco,che invece,Lei si sia assimilato a questo tipo di politica,pur di non rischiare di perdere la poltrona!! Non per niente esiste il detto che CHI CAMMINA CON LO ZOPPO IMPARA A ZOPPICCARE!!

  3. Mallia scrive:

    È proprio il personaggio che si è dimesso tre volte in tre incarichi differenti , e che per questo è già passato alla storia ,verrà nominato vicesindaco come premio per esser riuscito ad ordire tutto ció e fare fuori uno dei pochi nomi validi della nostra politica locale assecondando la volontà del capo. Tutti abbiamo capito infatti che le
    Improvvise dimissioni dei tre assessori sono stati una mossa di Garofalo e Minardo per fare fuori enzo scarso.Ma non temiamo. Da qui a fine legislatura si dimetterà anche da questo ruolo Garofalo ! E chi oggi viene messo da parte si prenderà il suo riscatto.

  4. "un'altro cittadino" scrive:

    Il commento di “un cittadino” assomiglia e, parecchio, al solito intervento dell’”Ideologo” di questa ibrida alleanza che spaccia per volontà popolare un patto politico preconfezionato al punto che è stato il Candidato Buscema a chiedere al secondo turno il determinante apporto di quella considerevole parte politica del centro-destra distaccatasi per “beghe famigliari”.Credo proprio poi che bisogna smetterla con il solito paravento della”questione finanziaria”perchè i cittadini non sono stupidi e sanno che la questione finanziaria è stata iniziata e fortemente determinata, con il contributo del centro-sinistra, da un patto scellerato con la precedente amministrazione di reciproca politica di assunzioni nei vari settori a cominciare dai servizi sociali per finire nella fallita Università di Modica Alta ecc…la verità è che a Buscema piace,legittimamente la poltrona,ed è per questo disposto a sacrificare,come ha fatto,i suoi tanti principi politici e non solo anche a costo di soggiacere ed accettare i tanti cavalli,cavallini ed asini di turno mentre la Città subisce l’incancrenimento di tantissime vecchie problematiche e il sorgere di altre nuove e drammatiche.

  5. giombattista ballarò scrive:

    Senza la benchè minima vena polemica, mi preme precisare:1)quel 66% di elettori che quattro anni fa diede il consenso ad una coalizione che non sono il solo a definire ibrida, fu il risultato di quel diffuso malcontento dei cittadini che a torto o a ragione, giudicarono alcune scelte politiche dei precedenti personaggi come una sorta di tradimento al quale risposero con delle preferenze che non so quanto possano essere ripetibili in uno scenario diverso.2)non mi pare che il Sindaco abbia consigliato ai suoi alleati le dimissioni di alcuni assessori, operazione che si ripete per ben tre volte in quattro anni e che hanno l’unico scopo di pretendere ulteriore spazio e visibilità, puntualmente accordate dal primo cittadino che con una diversa visione, avrebbe potuto o dovuto decidere comportamenti diversi, nella misura in cui non si fosse palesemente incollati alle proprie poltrone.3)da parte del sottoscritto, nessun accanimento politico verso questo o quel partito, piuttosto l’analisi di ciò che alcuni comportamenti inducono ad evidenziare.4)quanto alla bontà dell’uomo Buscema, non è una mia valutazioe, posto che lo conosco solo dal punto di vista mediatico, bensì quello che da molti cittadini viene ripetuto.Credo tuttavia personalmente che un Sindaco più che buono debba essere capace, poichè fare il Sindaco d’una città non è partecipare ad un concorso di bontà o di buone maniere, ma dimostrare di saper amministrare con lungimiranza e senza cedere mai ad alcun condizionamento.

  6. Serpico scrive:

    Ma nessuno si indigna del fatto che a Modica comandi un INQUISITO? uno che è stato accusato di gravi reati e ha trascorso cinque mesi agli arresti domiciliari? Com’è possibile che si sorvoli su questi fatti? Mi chiedo se ci sia ancora a Modica un’OPINIONE PUBBLICA che abbia a cuore la questione morale.
    Il Sindaco Buscema, poverino, lo comprendiamo, ha la memoria labile! L’abbiamo appreso dalla stampa qualche giorno fa leggendo che l’on Minardo gli ricordava che i milioni dalla Regione li ha fatti avere lui al Comune. Lo confermiamo oggi noi, constatando che ha dimenticato (e rimosso)la questione delle questionI: la QUESTIONE MORALE.

  7. ettore scrive:

    @ Ballarò: Ricordo che qualche tempo fa, in un precedente post in cui avevo proposto un raccordo tra alcune testate giornalistiche on-line per boicottare i comunicati di tutti i deputati provinciali così come vengono mandati dalle varie segreterie, lei mi rispose, a torto o ragione, che questo non era possibile per tutta una serie di motivi.
    Ecco Mr Ballarò, sono gli stessi motivi che lei enunciava in quel caso a impedire al sindaco Buscema di far di testa sua e mandare a quel paese tutti i bassi compromessi a cui è costretto dalla politica politicante!
    La coerenza inizia da sé stessi!

  8. A scrive:

    Si critica il sindaco solo perché si spera in elezioni anticipate … il conflitto di interesse in Italia è cosa diffusissima, a tutti i livelli! La campagna elettorale è lecita ma almeno non bisognerebbe farsi portavoce del cosiddetto “popolo” o nascondersi dietro gli editoriali.

  9. Scocciato scrive:

    Il problema è che uno come Cavallino, che ha cambiato più partiti che camicie, sia stato proposto dal MpA e poi anche accettato dal sindaco per chissà quali competenze e benemerenze!
    Il sindaco ha dimostrato di non essere un autocrate e, accettando quanto chiesto dall’alleato, ne ha tragicamente messo in mostra l’inadeguatezza a governare, ne ha scoperto le logiche partitocratiche sempre meno ammissibili al giorno d’oggi da cittadini che cercano risultati.

    Mi pare che ben pochi risultati possano venire da partiti, come l’MpA, che mettono da parte i migliori quando cominciano a far ombra al capo (E. Scarso) o da coalizioni che nel recentissimo passato hanno annegato la città nei debiti, oltre a fagocitare e gettare nella melma persone promettenti come il primo Torchi, troppo prono a chi sappiamo noi…

  10. Francesco scrive:

    Signori, è perfettamente inutile ormai che ci arrovelliamo le budella. Il dado è tratto. Oggi il
    Sindaco ha preferito assicurarsi un altro anno di governo accettando in giunta l’ennesimo assessore che fu della Giunta Torchi. Per carità, io personalmente non ho nulla da dire al precedente sindaco, anzi lo stimo anche, ma questo sindaco che dice di voler mettere in mani sicure la città non lo può fare con uno come cavallino. Adesso non ci resta che rasserenarci ed attendere le prossime elezioni. Un anno passa in fretta e tutti questi soggetti, inquisiti, globe-trotter, acefali, yes man che dominano o tentano di dominare la scena politica, scompariranno. Mi spiace enormemente per E. Scarso. Gli dissi durante la manifestazione altarte a Modica alta che ideó lui, che questi successi si sarebbero presto tradotti in pugnalate alle spalle dai suoi stessi compagni di partito. Fu cosi. Mi dolgo di esser stato suo profeta di disgrazie. Ma è un ragazzo in gamba. Lo attendiamo assieme ad altri quarantenni in gamba che fanno politica a Modica e che vengono relegati ai margini per non dare fastidio ai capi di sempre. Attendiamo che vi svegliate per svegliare Modica.

  11. Francesco scrive:

    Ma come? Leggo della nomina dei nuovi assessori a lunedì? La nave costa crociera quando fu varata non vide rompersi la classica bottiglia inaugurale. Non fu beneaugurante.Fini come tutti sappiamo. Una data fissata per il giuramento dei nuovi assessori e rinviata, secondo me apposta dal sindaco perché non è convinto, è altrettanto foriera di cattivi presagi. Antonello, Antonello, Antonello per favore utilizza questi giorni per ravvederti e far saltare tutto. Ne hai la forza d’animo e anche politica perché la città è tutta con te!!! Sappiamo che leggi questi commenti che vanno tutti nella stessa direzione. Non deluderci. Noi ci speriamo ancora!

  12. elettore scrive:

    Cari Commentatori !!! e ballaro (almeno lei mette la faccia) nel leggere i vostri commenti mi sembra che alciuni non vivano a Modica, Il Sindaco ha gestito con responsabilità questa fase senza sottomisione o ricatti, non ha concesso niente di particolare al MPA, anche per IL MPA non mi sembra avesse chiesto posti in pù !! ma una forte accelerazione a tutta l’Amministrazione per dare le giuste risposte ai cittadini anzi credo, Premetto di non aver mai votato R. MInardo per una volta ho aprezzato il suo oerato togliendo un suo protetto che da sempre ha premiato e gratificato …. che in maniera obbiettiva non credo abbia fatto tento in questi anni per cercare di dare una mossa uno scossone, inoltre l’ex vicesindaco per voce di popolo da parecchi mesi si era disinteressato dell’amministazione aveva a molti detto che doveva uscirsene dalla politica perchè doveva trovarsi un lavoro stabile e che doveva completare gli studi, quindi è questo il buono del partito??.

  13. giovanni cataldi scrive:

    ma non avere padroni e non essere chino a nessuno è un reato?? non accettare di stare in silenzio anche quando non si condividono le scelte ed avere il coraggio di dirlo apertamente al contrario di altri è da condannare?? cercare di migliorare le cose in una città mettendo da parte i rapporti personali, Minardo R: Enzo Scarso, dato che questultimo non credo oggettivamente abbia brillato di capacità amministative ed impegno in questi anni, è un offesa?? credo che in molti dei commenti sopra vi sia molta cattiveria gratuita, scusatemi ma è un mio pensiero, poca oggettività e soprattutto molta affinità….. con e. Scarso che si è auto eliminato con il suo modo di agire

  14. giulio scrive:

    Francesco chiedi al Sindaco che in giunta prenda te e l’ex vice sindaco così salvate la città !!! che tristezza leggere certe cose !!

  15. Mallia scrive:

    Brutta bestia l’invidia! Fa dimenticare e soprattutto dietro l’anonimato dei commenti fa diventare ancora più vigliacchi di quanto già non si sia fatto con azioni concrete. Ma non temete. Da estimatore di Enzo posso solo dirvi che ormai per volontà del vostro leader non c’è più tra i piedi. Tutto l’impa cone le stelle che si ritrova può adesso brillare, splendere nel firmamento della politica internazionale e mondiale. E tutta la città ne sarà felice. Ps. Inveire contro qualche elettore può anche capitare. Vessare e mobizzare i dipendenti non dovrebbe accadere mai!!!

  16. Anna scrive:

    Un cambio di casacca non lo vedo cosa così negativa, bisogna vedere da quale punto di vista lo si guarda io personalmente e come me tanti altri stimo il sig. Cavallino che ha lasciato un partito dell’udc e sappiamo che fine ha fatto l’ UDC a Modica e un partito del Pdl che a livello nazionale e locale ci sta lasciando molte perplessità…in un periodo in cui si parla tanto di globalizzazione non si deve essere costretti a stare dietro a dei partiti e ad abbandonare la propria dignità per seguire a tutti i costi un partito come fanno tanti altri che non cambiano casacca ma molti secondo me perchè non hanno o non Possono e sottolineo “Possono” avere il coraggio di farlo…

  17. vanni scrive:

    un politico si giudica per la presenza, ad es. un consigliere comunale si apprezza per le sue presenze al consiglio comunale……un assessore per gli atti prodotti, ma soprattutto per le sue presenze in giunta……vogliamo vedere a quante giunte ha partecipato negli ultimi 2 mesi enzo scarso? sarà la cartina al tornasole, con buona pace di tutti,……ma soprattutto sua ,di Mallia,di Francesco, ecc. ecc. ecc

  18. vanni scrive:

    ballarò ti ricordo che la dimissione è un atto leggittimo nel nostro paese,niente di cui vergognarsi, anzi, come in tutti i paesi civili. Chi rimette un mandato avrà le sue ragioni, e la società a quel punto ha la possibilità o di non riammetterlo più, perchè, in un certo senso se ne è liberato, o se lo richiama e lo riaccetta, ne sancisce un pregio, un qualcosa di accetto!Prova a dimetterti tu, vedi se ti cercano di nuovo, da dove? Dal tuo posto di lavoro, da questo blog……..se ti cercherà qualcuno potrai consolarti, vuol dire che qualcosa vali, ma se non sentiremo la tua mancanza potresti anche rassegnarti….o no?

  19. Scocciato scrive:

    @ Anna: questa cosa di stimare Cavallino è inedita. Non è che abbia tutte queste qualità rare da essere cercato da tutti, anzi! E addirittura lo vuoi nobilitare nel suo cambio di casacche? Ma scherzi? E cos’è, ha le qualità di Garibaldi? Di Cavour??
    Sai che coraggio ci vuole a seguire i propri interessi fregandosene del resto… Vuoi che gli facciamo anche i complimenti??
    Ahahahah… E non parliamo di dignità o mettiamo in pericolo la nostra!!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

In primo piano