Share

Domani sara’ il giorno della nuova ripartenza per l’amministrazione comunale di Modica che, si spera, dovrebbe potere reggere fino al 2013 quando si tornerà alle urne. Pace fatta e divorzio scongiurato tra Pd e MpA con la benedizione dell’onorevole Riccardo Minardo, e buona pace del sindaco Antonello Buscema. La pace sia con voi e con tutti voi rimanga sempre. Ma restera’ in pace il depennato Enzo Scarso che non si vede a Palazzo San Domenico da subito dopo Natale. E in effetti Scarso da domani non farà’ piu’ parte della compagine amministrativa perché il suo partito, il MpA lo sostituirà con Tato Cavallino, che torna a fare l’assessore dopo la limitata esperienza nella precedente legislatura quando resto’ pochissimi mesi alla corte  dell’allora sindaco Piero Torchi. Cavallino, allora, era in quota all’UdC, ma decise di non sottostare a certe condizioni e si dimise. Sulla base degli accorti tra Pd e autonomisti la vice sindacatori passera’ a Paolo Garofalo che lascerà le politiche sociali e il personale e prenderà polizia municipale, turismo, spettacolo ed edilizia popolare. Confermata la delega al Bilancio per Santino Amoroso, che avra’ pure Partecipate e Autoparco. Cavallino s’insedierà alle Manutenzioni, alla Protezione Civile, Personale, Sport, che sinora ha detenuto Giovanni Spadaro, e Pubblica Istruzione che ha già seguito con delega speciale del sindaco.

Print Friendly
Share