Peculato, maltrattamenti e lesioni in danno di due minori loro affidati. Scicli, la Procura chiede rinvio a giudizio per due persone

Il Procuratore della Repubblica di Modica, Francesco Puleio, ha chiesto al Giudice dell’udienza preliminare il rinvio a giudizio di B.M.A., nata a Ragusa, 46 anni, e L.G., sciclitano di 51 anni, , accusati di dal Giudice tutelare di Modica. Secondo le contestazioni, anche in tempi diversi, nella loro qualità di pubblici ufficiali (in relazione alla nomina di tutore e protutore da parte del Giudice Tutelare del Tribunale di Modica, dei minori R.M.A. e R.G. , avrebbero omesso di presentare i conti di gestione e gestito il patrimonio, anche immobiliare, dei minori in maniera pregiudizievole, ed in particolare locando i beni a prezzi irrisori ed incassando a titolo personale i frutti di tali beni, ovvero usufruendone a titolo esclusivo, con estromissione dal godimento dei minori medesimi, senza presentare il rendiconto al Giudice Tutelare di Modica ed appropriandosi di 1.465 euro, in ordine ad un prelievo datato 22 marzo 2007 dal libretto di deposito a risparmio acceso a R.G., deceduto il 20.02.2007; 6.600 euro circa in ordine ai fitti di due immobili di proprietà delle parti offese, in località Roccazzo, frazione di Chiaramonte Gulfi; 65.204 euro in ordine ai contributi economici erogati alla famiglia affidataria dal Comune di Chiaramonte Gulfi. Fino alla data del sette giugno 2011 avrebbero intascato un totale complessivo pari a 65.204 euro. Contestato anche il di maltrattamenti in famiglia aggravati in concorso per avere maltrattato senza apparente motivo la minore R.M.A., a loro affidata dal Tribunale dei Minori di Catania, percuotendola con schiaffi e spingendola contro un armadio e contro un muro di casa, provocandole le lesioni descritte. B.M.A. Risponde pure di di lesioni personali aggravate per averle cagionate alla minore R.M.A., picchiandola con schiaffi e spingendola contro un armadio e contro un muro di casa, lesioni riscontrate al Pronto Soccorso dell’Ospedale Busacca di Scicli. A L.G. Viene contestato lo stesso reato per avere, senza apparente motivo, maltrattato la minore R.M.A., ed a lui affidata dal Tribunale dei Minori di Catania, la quale, tra l’altro, una mattina veniva svegliata da L.G. che le spegneva una sigaretta sulla schiena, procurandole lesioni da bruciatura. I fatti sarebbero stati compiuti a Scicli fino al 22 luglio scorso.

Notizie correlate

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

2 Commenti a Peculato, maltrattamenti e lesioni in danno di due minori loro affidati. Scicli, la Procura chiede rinvio a giudizio per due persone

  1. socrate scrive:

    Bisogna che qualcuno aiuti questo procuratore anche questa volta ha sbagliato le somme perchè se 65.204 sono le somme dei contributi erogati le somme totali devono essere di più oppure come solito facere si somma a caso.
    Un caso anche questo molto discutibile nelle indagini condotte dove si dice solo una parte della verità
    Ma oramai ci siamo abituati

  2. socrate scrive:

    rispondo a giuliana: è da un po’ di tempo che rifletto come lei sulla non informazione o deviata informazione della stampa sempre più vittima di costrizione e leggendo il suo intervento ne prendo spunto non solo per essere solidale con lei ma per rimarcare che dovremmo a mio vedere iniziare a difenderci da questo bombardamento di notizie quasi sempre con un fine ben preciso .
    Ad esempio non capisco come mai da mesi siamo assordati da notizie di evasori fiscali come se l’Italia si sia svegliata dopo anni di dolce dormire e si sia accorta che bisogna reagire alla lotta all’evasione arrestando tutti ,
    I giornali le televioni da mesi non fanno altro che bonbardarci di notizie
    con indirizzo terapeutico verso gli evasori tipo chi evade uccide i vostri figli .
    E’ allucinante come la nostra mente viene plagiata e plasmata come loro vogliono e come nessuno reagisce, anzi ne diventa alleato e imbambolato.
    Invito ad andare oltre la lettura di una notizia e di cercare di carpire cosa in realtà vogliono inculcarci , state attenti, è così che oggi si cambiano i popoli con la televisione con le radio e con i giornali non per niente cercano tutti i potenti di accaparrarsi i migliori mezzi di comunicazione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

In primo piano