Share

Smaltivano illegalmente ingenti quantitativi di rifiuti provenienti da molitura di olive. La polizia di Noto e Ortigia Siracusa ha denunciato due ispicesi, S. C., 62 anni, e S. M., 37 anni, rispettivamente legale rappresentante e dipendente di un oleificio di Noto in Contrada Gisara. Dalle indagini della polizia è stato accertato che il gestore del frantoio smaltiva illegalmente nel terreno vicino le acque provenienti dal frantoio, che la normativa prevede possono essere distribuite, in quantità controllata, nei terreni agricoli, con una idonea distribuzione che eviti danni all’ecosistema.
Non solo, ma da quanto è emerso, i due denunciati avrebbero altresì falsificato alcuni documenti inerenti l’attività amministrativa della ditta. La polizia ha anche sequestrato una cisterna interrata adibita allo smaltimento delle acque reflue vegetali provenienti dall’attività del frantoio.

Print Friendly
Share