La situazione politico-amministrativa a Modica. Riflessione del consigliere comunale Migliore

15
54

“Ormai da giorni, attraverso la carta stampata, i quotidiani on line, i cittadini modicani sono a conoscenza delle fibrillazioni interne alla coalizione che dovrebbe governare la nostra città ma che in realtà dal momento dell’insediamento a palazzo di città, naviga tutti i giorni a vista, facendo incancrenire le tante problematiche che attendono soluzione da questa maggioranza, brava solo a giustificare le proprie inefficienze con l’ormai stomachevole alibi che la loro incapacità a produrre risultati dipende dalla scelleratezza della precedente amministrazione.
Posto che l’amministrazione d’una città, possa assimilarsi alla gestione di un’azienda per un imprenditore, se quest’ultimo decide di rilevare un’azienda,a meno che non sia uno sprovveduto, si farà carico di analizzare il bilancio per rendersi conto dello stato economicofinanziario reale e delle potenzialità.
E’ logico pensare che gli attuali amministratori fossero a conoscenza delle difficoltà che attraversava l’Ente e tuttavia hanno persino realizzato un accordo anomalo,pur di andare al governo della città.

Ma è sopportabile che per l’intera legislatura,giustifichino la loro ignavia continuando a guardare al passato?

E del presente e del futuro di questa città, a chi ci rivolgiamo?

Il MPA che esplicitamente dichiara sempre più distanti le proprie posizioni politiche da quelle del PD, perchè coerentemente non si dissocia da questo stato di paralisi amministrativa che penalizza tutti i cittadini,mortificandone le legittime aspettative?

Ci si vuole rendere conto che la città dev’essere amministrata con politiche che esulano da questi discutibili giochini di potere?

Si vuole finalmente capire che la gente non ne può più di proclami e vuole invece maggior rispetto e attenzione per i propri problemi”?

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

15 Commenti

  1. Cerco di rispondere alla domanda del consigliere comunale Migliore:
    “Il MPA che esplicitamente dichiara sempre più distanti le proprie posizioni politiche da quelle del PD, perchè coerentemente non si dissocia da questo stato di paralisi amministrativa che penalizza tutti i cittadini, mortificandone le legittime aspettative?”

    Beh, forse perché sembra che l’MPA sia interessato ad “accordi programmatici” e non “politici”.
    Che cosa questo significhi non lo dovrebbe chiedere a me ma ai loro capogruppi (sempre che loro sappiano cosa significhi quello che dicono).

  2. Credo invece,purtroppo per noi cittadini,che il politichese sia una lingua la cui comprensione è riservata solo ai politici e quei pochi che vorrebbero parlare un linguaggio comprensibile a tutti,si debbono misurare con politicanti il cui obiettivo non è certo il bene comune.Il vero dramma è che il cittadino,ormai esausto da decenni di lordure,non segue più nessuno,nemmeno quei pochi che varrebbe la pena di seguire.La prospettiva è davvero nera!

  3. caro cittadino ragusano modica è un laboratorio politico anzi superpolitico.
    A Modica si fanno esperimenti si mandano a casa persone si danno soldi a chi non li merita ecc.
    Ad esempio il dirigente della Multiservizi costa all’amministrazione oltre 100.000 € e mandiamo a casa 4 lavoratori per 30000 €

  4. Caro Consigliere Migliore, leggendo la sua riflessione, mi è tornato in mente un aforisma che credo di aver letto nel suo Forum:”C’è chi vive per la politica e chi, invece, vive della politica”. Quest’ultima categoria si caratterizza per la presenza di personaggi che,in una sorta di delirio di onnipotenza,guardano esclusivamente ai propri interessi, forti del potere che ritengono di detenere.Lei,che dimostra di appartenere alla prima categoria se ne rende perfettamente conto e li combatte. Le auguro che se ne rendano conto o, almeno, che dimostrino di rendersene conto, anche i suoi concittadini. Perchè non basta lamentarsi delle cose che non vanno e poi fermarsi. Lungi da me l’incitazione alla violenza. Ho il pacifismo nel DNA. Ma credo che una manifestazione civile e dignitosa di dissenso, davanti a quello che sta emergendo, sia il minimo che si possa e si debba fare, non solo per rispetto nei confronti della città ma, soprattutto, di se stessi.

  5. Quando veniamo accusati di colpe,ci risentiamo e solitamente si reagisce in due diversi modi:se siamo umili(cosa molto rara)ci disponiamo ad ammettere le nostre colpe,manifestando magari l’impegno a non ripetere certi errori;se siamo presuntuosi e/o arroganti, ci arrampichiamo sugli specchi,tentando di dimostrare che il nostro operato è ineccepibile.Quando si rimane silenti,come ci si può definire? Potremmo usare fiumi di parole,perchè ogni definizione sarebbe consona,ci limitiamo a dire che questa gente ha davvero la faccia di bronzo!

  6. Sig. Peperoncino non capisco cosa vuole dire.
    Non credo che si possa parlare di lordure e mettere insieme persone oneste e fattive come possa essere il Consigliere Migliore.
    Ad esempio io credo che siamo perfettamente all’opposto.
    Più di tanto credo che un uomo non può fare di più.
    Come mai il supermaestro Ignazio Giunta non ha lasciato nessun commento?
    Forse questo comunicato lo ha messo a KO ?
    No lui dirà sempre OK purchè ci sia al governo Buscema

  7. Signora Calabrese,la prego di rileggere il mio precedente commento e si renderà conto che il termine “lordure” e “politichese” sono riferiti alla maggior parte dei politici,tra i quali per fortuna c’è una parte sana che deve lottare anche con la sua stessa categoria.Mi scuso per l’eventuale poca chiarezza.

  8. Un caro saluto a Maria Calabrese per il modo carino e “stuzzichino” ( mi si passi il termine ), con cui ha simpaticamente voluto coinvolgermi, ma il mancato commento può anche significare una tacita approvazione della riflessione del consigliere Migliore che io stesso ho avuto modo di rilevare accennandone in una nota inviata alla redazione di radiortm che non ha avuto il privilegio di essere pubblicata (LA POLITICA DEGLI SCACCHI), ma che ha voluto cogliere un momento di impasse nell’ultimo periodo della coalizione di maggioranza e all’interno dello stesso PD.

    Certamente sono sempre per l’OK all’Amministrazione BUSCEMA, ma scherziamo … siamo sempre in MANI SICURE e non possiamo perdere questa opportunità.

    Solamente mi preme chiedere cortesemente di non ironizzare sulla sacralità di un impegno professionale quale l’attività educativo.didattica.

  9. Due giorni di parole al vento.
    La politica è una cosa seria. Non è gioco. Si gioca all’asilo.

  10. (al sig. ignazio giunta) in mani sicure?!
    in quale città lei è residente e dimora abitualmente?
    oppure…

  11. A MODICA e vivo in maniera realistica, essendo testimone diretto delle vicende politico-amministrative che si stanno delineando.

  12. ma lo sapete che con i vostri commenti mi avete fatto passare la voglia di dire la mia?

  13. il sig. giunta vive a modica a dir poco “sospeso”…per chi ha visto i film di diego abatantuono mi potrà capire!

  14. Cittadino Modicano da sempre,
    Federico Mosca era il Conte della nostra amata Contea, ed oggi si rivolterà sicuramente nella tomba per quello che siamo riusciti a fare della Città.
    Volevo solo sapere quando si finirà (finalmente) di tirare acqua al proprio mulino e si interverrà per il bene della città e dei cittadini, che sono veramente stufi di vedere questi sporchi giochi di potere.
    Cosa può fare un cittadino per poter richiamare i politici alla responsabilità che hanno assunto quando sono stati eletti?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome